6 abitudini errate che provocano la ritenzione idrica, e come è possibile rimediare - GuardaCheVideo.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
6 abitudini errate che provocano la…
6 validi motivi per cui un divorzio è molto meglio di un cattivo matrimonio Le persone invidiose cercano di offuscare la luce degli altri: ecco come difendersi

6 abitudini errate che provocano la ritenzione idrica, e come è possibile rimediare

22.426
Advertisement

L’eccessivo accumulo di liquidi nell’organismo viene definito ritenzione idrica, una condizione sintomatica legata al ridotto o cattivo funzionamento del sistema linfatico o circolatorio. Nella maggior parte dei casi questo disturbo viene associato a problemi estetici ma può intaccare anche altri aspetti della salute generale. Tra le cause principali vi sono stili di vita e regimi alimentari, ecco quali abitudini evitare migliorare il proprio benessere.

  • Idratazione insufficiente. Il giusto apporto d’acqua è fondamentale per evitare che il corpo crei delle riserve per colmare questa lacuna, causando così la ritenzione idrica.
  • Carenza di vitamina B6. Oltre ad assumere integratori specifici è possibile incrementarne l’apporto anche a tavola, consumando alimenti come: pollo, tonno, semi di girasole e pistacchi.
  • Scarsità di magnesio e potassio. Si tratta di due minerali essenziali per il funzionamento degli organi, per la salute del cuore e per il tono muscolare. Li si può trovare nella frutta secca, nelle banane, nelle noci, negli spinaci, ecc.
  • Abuso di sodio. L’eccesso di questa sostanza, per di più senza assumere abbastanza acqua, stimola l’organismo a utilizzare le proprie riserve per diluirlo ed equilibrarlo. Ciò può generare i cosiddetti edemi.
  • Alimenti troppo raffinati. I cibi industriali hanno un elevato contenuto di sodio e di zuccheri, una pessima combinazione che provoca l’accumulo di liquidi.
  • Lavarsi con acqua troppo calda. La temperatura elevata provoca la dilatazione dei vasi sanguigni e linfatici, quindi meglio fare il bagno con acqua tiepida o brevi docce fredde.
immagine: Pixabay

Altro elemento cruciale nella lotta alla ritenzione idrica è sicuramente la combinazione di una sana alimentazione con una moderata attività fisica. Non esiste uno sport principale, vanno bene tutte le discipline, l’importante è praticarle con misura e costanza. Fare del movimento è molto importante per mantenere attivo il sistema circolatorio, contribuendo a stare in forma e preservare il funzionamento dell’organismo. Nei momenti di relax si può anche ridurre il problema della ritenzione idrica stando con le gambe sollevate, nella fattispecie con le ginocchia più alte del bacino e con le caviglie più in alto delle ginocchia.

Tags: UtiliSalute
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement
x

Per favore Accedi per caricare un video

Registrati tramite Facebook con 2 semplici click!
(Usiamo Facebook solo per velocizzare la registrazione e NON posteremo nulla sulla tua bacheca)

Accedi con Facebook

Ti è piaciuto il Video?

Clicca su "Mi piace" e non perderti i migliori della rete.

×

Già sono fan, grazie