8 errori che non avresti mai pensato di fare usando la lavastoviglie - GuardaCheVideo.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
8 errori che non avresti mai pensato…
In amicizia non c'è bisogno di vedersi tutti i giorni: si può anche stare lontani, senza che cambi qualcosa Un padre sente il figlio fare versi strani: quando entra in camera assiste alla scena più dolce del mondo

8 errori che non avresti mai pensato di fare usando la lavastoviglie

3.887
Advertisement

Per molti di noi la lavastoviglie è divenuto un elettrodomestico insostituibile: il tempo in cui si facevano i piatti a mano ci sembra lontano secoli, e i più affezionati alla tecnologia si rifiutano anche di pulire un solo bicchiere sporco con spugna e sapone.

Per quanto non sia difficile utilizzare la lavastoviglie, molti la prendono con troppa leggerezza, andando ad infrangere regole d'oro per ottenere delle stoviglie perfettamente pulite e brillanti. Assicuratevi di non commettere anche voi questi 8 comunissimi errori. 

1. Modalità Eco

La maggior parte delle lavastoviglie è dotata di una funzione "eco", che lava i piatti raggiungendo le alte temperature in un intervallo di tempo maggiore. Tra le varie disponibili è sicuramente quella più rispettosa dell'ambiente e della bolletta, ma gli esperti consigliano di alternare un lavaggio normale almeno una volta al mese: questo perché con le basse temperature della modalità eco si possono formare depositi di grasso e di calcare. 

2. Le posate

immagine: Alex Garcia/Flickr

Chiunque abbia una lavastoviglie in casa e possiede un cestino per le posate, è posto di fronte a un serio problema, e cioè come infilarle senza farsi del male con coltelli e forchette. La soluzione è semplice: posizionare le posate taglienti con i bordi rivolti verso l'alto, mentre quelli non pericolosi come i cucchiai al contrario; coltelli da pane e forchettoni, invece, nello scompartimento superiore. Se ben posizionate, tutte le posate si laveranno bene senza problemi.

Advertisement

3. Le pentole

immagine: waferboard/Flickr

Sebbene lavare le pentole nella lavastoviglie possa sembrare molto comodo e pratico, in realtà non è così, o almeno non per tutte. Spesso, dopo aver cucinato pietanze che lasciano incrostazioni di cibo nelle pentole e nelle padelle, non vengono lavate bene dalla macchina e possono perdere il loro rivestimento protettivo ed essere danneggiate. Ne esistono, poi, alcune che più hanno i segni della cottura più creano il loro velo di protezione contro l'usura. Il consiglio è quello, quindi, di pulire pentole e padelle con solo sale e di asciugarle per bene, oppure di lasciar bollire per poco tempo dell'acqua per sciogliere il grasso e le incrostazioni in eccesso.

4. Meglio il sale rigenerante o le multi-tabs?

Quando lampeggia qualche spia della lavastoviglie, è facile entrare nel panico. Niente paura, magari il vostro elettrodomestico ha solo bisogno di un po' di sale, ma quale scegliere? Dipende dall'acqua che si ha in casa. Ogni acqua ha una durezza diversa. Quella molto dura può causare calcificazione della lavastoviglie e causare danni, per cui è consigliabile usare il sale rigenerante; mentre, quella troppo morbida può corrodere i piatti e i bicchieri che diventano lattiginosi, meglio usare le multi-tabs.

5. La giusta posizione

È sempre preferibile dare un ordine alle stoviglie nella macchina per evitare di non ostacolare le braccia roteanti, che devono essere sempre in grado di ruotare liberamente e per far sì che non si accumuli l'acqua sporca dentro i recipienti. Dunque, mai mettere i piatti uno attaccato all'altro o troppo distanti, e non ammucchiare bicchieri e ciotole.

Advertisement

6. Pre-risciacquo

Molti sono convinti che prima di mettere le stoviglie nella macchina, occorra sciacquarli prima. Sbagliato: le lavastoviglie sono progettate appositamente per rimuovere ogni tipo di sporco, quindi non hanno bisogno di avere stoviglie già lavate. Queste ultime, però, non devono avere residui di cibo, come pezzi di cipolle o verdure, chicchi di riso o di frutta, per non danneggiare l'elettrodomestico che faticherà a smaltirli. 

7. Mezza lavastoviglie

immagine: anamoly23/Flickr

La lavastoviglie consuma in media 15 litri di acqua per ogni lavaggio, quindi che sia piena o mezza vuota userà sempre lo stesso quantitativo di acqua. La regola d'oro da seguire è, dunque: meglio fare una lavastoviglie piena, che fa risparmiare soldi e acqua, che una che non lo è.

Advertisement

8. Il detersivo

immagine: osseous/Flickr

I detersivi di oggi sono studiati per agire contro lo sporco più estremo anche a basse temperature. I loro enzimi, però, si deteriorano nel tempo, quindi è buona pratica risciacquare di tanto in tanto le stoviglie che non si usano molto.

Tags: CuriosiUtiliFai da te
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement
x

Per favore Accedi per caricare un video

Registrati tramite Facebook con 2 semplici click!
(Usiamo Facebook solo per velocizzare la registrazione e NON posteremo nulla sulla tua bacheca)

Accedi con Facebook

Ti è piaciuto il Video?

Clicca su "Mi piace" e non perderti i migliori della rete.

×

Già sono fan, grazie