Chiude profili social della figlia 14enne: "non voglio che la sua autostima si basi solo su una realtà virtuale"

Isabella Ripoli

11 Gennaio 2023

Chiude profili social della figlia 14enne:
Advertisement

Con la modernità e l'avvento di internet, è diventato sempre più diffuso l'uso del telefono e, di conseguenza, dei social, non solo da parte degli adulti, ma anche di chi è più piccolo. Non capita di rado, infatti, che si assista a scene in cui un bambino piccolo sa già usare lo smartphone, naviga da solo sul web e cerca ciò che preferisce, ma è giusto che tutto ciò accada? O meglio: c'è un'età al di sotto della quale sarebbe meglio non iniziare a usare in completa autonomia internet e tutte le piattaforme a disposizione? 

Ogni genitore ha il suo punto di vista e si regola in base a ciò che ritiene più o meno giusto. La protagonista di questa storia, ad esempio, ha concesso a sua figlia l'uso dei social, ma poi ha percepito che la cosa non era solo positiva e ha fatto qualche passo indietro.

via The Sun

Advertisement

Fernanda Rocha Kanner è una mamma che ha fatto parlare di sé l'intero web per una scelta che ha visto coinvolta Valentina, la figlia 14enne. La ragazza, conosciuta con il nome Nina Rios, nonostante la giovane età era riuscita a raggiungere in pochissimo un elevato numero di seguaci sui profili Instagram e Tik Tok. Inizialmente l'evento non aveva destato sospetti in sua madre, ma poi qualcosa è cambiato. Il motivo? Scopriamolo. 

In una lunga intervista Fernanda ha raccontato le ragioni per cui ha deciso di chiudere i profili social della figlia e anche di come la ragazza non l'abbia presa subito bene. "Non credo che sia normale e nemmeno salutare basare la crescita della propria autostima su quanto accade in un modo completamente virtuale - ha confessato la donna - Non è una cosa bella per gli adulti, figuriamoci per i ragazzi. Lo so che sembra un comportamento esagerato, ma credo sia anche necessario". 

Il ruolo di una madre, secondo Fernanda, non è solo quello di amica, ma anche di tutrice e buona consigliera. Magari la sua scelta non ha reso felice la giovane Nina, le ha tolto qualcosa che all'apparenza era di fondamentale importanza, ma ha agito così solo per il suo bene. I social sono importanti, ci permettono di rimanere in contatto con chi vogliamo anche a distanza di chilometri, ci fanno incontrare persone nuove, ci offrono moltissime opportunità, ma bisogna stare attenti che non diventino indispensabili.

Iniziare così giovani e cercare l'approvazione degli altri tramite foto e video non è sempre positivo. Proprio su questo si è concentrata Fernanda. "Non voglio che mia figlia sviluppi la sua personalità solo in base a quanti 'mi piace' riesce a collezionare e non voglio che metta in rete clip in cui balla e si muove come un animaletto ammaestrato". 

Advertisement

ferochakanner/Instagram

La decisione ha acceso un ampio dibattito: c'è chi è d'accordo con lei e l'ha ringraziata per aver aperto la questione, e chi, al contrario, sostiene che sia esagerato, dandole della mamma possessiva. Con la sua scelta, però, Fernanda non è intenzionata a dare un divieto permanente alla figlia, ma solo a farle capire l'importanza della realtà, andando oltre il mondo virtuale. 

Tu di che opinione sei al riguardo? 

Advertisement