Prenotano un pranzo al ristorante, ma non specificano che è per un matrimonio: "avremmo speso molto di più"

Isabella Ripoli

27 Settembre 2022

Prenotano un pranzo al ristorante, ma non specificano che è per un matrimonio:
Advertisement

Organizzare un matrimonio non è mai semplice. Ci sono tante cose a cui pensare e, soprattutto, bisogna stare attenti a non spendere troppo se il proprio budget non è altissimo. Su tante cose si riesce a risparmiare senza rinunciarvi, ma quello che di solito comporta un costo maggiore e per cui è più complicato abbassare la soglia di spesa, è il ricevimento.

Che sia un pranzo o una cena poco importa, la cosa certa è che un pasto per diverse persone non ha mai un prezzo basso. Per questo motivo la coppia di cui vogliamo parlarvi ha cercato e trovato un piccolo escamotage per ovviare a questo problema. Scopriamo insieme di cosa si tratta.

via Il Messaggero

Advertisement

Pexels - Not the actual photo

La coppia di sposi al centro di questa vicenda ha suscitato molto scalpore per la scelta fatta rispetto all'organizzazione del pranzo di nozze. Di solito, quando si decide di ricevere gli invitati in un locale per festeggiare insieme la propria unione, si comunica allo staff del posto prescelto il numero di persone e si organizza al meglio tutta la giornata. I due innamorati in questione, invece, non l'hanno fatto, ma hanno pensato bene di prenotare un tavolo per 20 commensali senza specificare che si trattava di un matrimonio. Fin qui tutto bene, i problemi sono sorti nel momento in cui sono arrivati al ristorante. 

Quando, infatti, il proprietario ha visto il gruppo di persone ben vestite con a capo la coppia in abiti nuziali, è andato su tutte le furie. Si è rivolto a loro dicendogli che avrebbero dovuto specificare che si trattava di un evento e non di un semplice pranzo in compagnia, ma lo sposo ha prontamente risposto: "questo dettaglio avrebbe comportato un aumento di prezzo da parte vostra". 

Pexels - Not the actual photo

Una scelta fatta, dunque, per evitare che il costo salisse considerevolmente, ma che non è stata gradita dal titolare del locale. "Il problema - ha spiegato lo sposo - è sorto quando abbiamo iniziato a prendere informazioni per organizzare il pranzo. Appena sentivano la parola matrimonio, tutti alzavano i prezzi. Così abbiamo deciso di non specificarlo". 

Parole che hanno suscitato la risposta di molti ristoratori, i quali hanno confessato le ragioni dei costi maggiorati per un evento simile. Dalla sala riservata solo per i festeggiati, al menù creato appositamente per loro in modo da non provocare ritardi e attese lunghissime anche per gli altri ospiti, a tanti altri dettagli curati molto di più rispetto a un normale pasto. Tutte attenzioni che fanno innalzare le spese per loro e, di conseguenza, per i clienti. Come fare, dunque, per ovviare a tutto ciò? La coppia ha semplicemente evitato di dirlo, accontentandosi dell'organizzazione standard del ristorante.

È così sbagliato?

Advertisement