"Ho detto a mia moglie che il mio lavoro è più importante del suo: ho sbagliato?" - GuardaCheVideo.it
x
"Ho detto a mia moglie che il mio lavoro…
Bambino di 5 anni chiama i soccorsi e aiuta la mamma:

"Ho detto a mia moglie che il mio lavoro è più importante del suo: ho sbagliato?"

03 Agosto 2022 • di Irene Pastori
588
Advertisement

I soldi sono il principale argomento di litigi, specialmente in una coppia. Quando si vivono delle difficoltà economiche, infatti, è difficile stabilire quali siano i sacrifici più giusti ed equi da affrontare. Tuttavia, anche le coppie benestanti possono discutere per i soldi ed è proprio quello che è successo al protagonista di questa storia, il quale ha chiesto consiglio al web per capire come gestire al meglio la discussione avuta con la sua dolce metà.

L'uomo, 35 anni, vive con sua moglie di 34 e i loro due figli di 3 e 5 anni in una città dal costo della vita molto alto. Ma vediamo da dove è scaturito il problema. 

via: Reddit

Lui guadagna circa il doppio rispetto alla moglie, quindi riescono a condurre uno stile di vita abbiente. "Se il mio reddito fosse uguale a quello di mia moglie, non potremmo permetterci di vivere nella nostra città", ha commentato. "Il mio lavoro è piuttosto poco stressante, circa 35 ore alla settimana con l'unico requisito di essere "reperibile" per una settimana al mese. Di solito non succede mai nulla, quindi faccio la mia solita routine e, semmai ci sarà bisogno, lascerò perdere quello che stiamo facendo e lavorerò fino a quando il problema di lavoro non sarà risolto", ha spiegato l'uomo. 

Sua moglie, invece, ha un lavoro molto più stressante: il suo capo è incredibilmente esigente e spesso chiede cose casuali e insensate solo per un gioco di potere con i suoi subordinati. Di solito lavora circa 45-50 ore a settimana. Di conseguenza, è il marito ad occuparsi dei bambini e della maggior parte delle faccende domestiche.

"Nel bel mezzo di una settimana di reperibilità del mio lavoro, mia moglie ha ricevuto un messaggio dal suo capo per soddisfare una "richiesta" di emergenza per un cliente. Lei si è lamentata con me del fatto che questa richiesta poteva aspettare fino a domani, ma preferiva sbrigarla subito, così da non dover sentire le lamentele del capo il giorno dopo. Non ho avuto problemi, ma le ho ricordato che ero di turno e che avrei potuto fare a cambio con lei in caso di imprevisti, lei ha fatto un cenno di assenso ma niente di più", ha proseguito l'uomo.

"Circa due ore dopo ho ricevuto una telefonata da parte di tutti gli addetti ai lavori che mi chiedevano di andare immediatamente in ufficio. Di solito posso risolvere i problemi da remoto, ma c'era un problema che ci impediva di accedervi. Mi sono precipitato al piano di sopra per avvisare mia moglie, peccato che lei mi abbia detto che il suo problema era venuto fuori prima e avrei dovuto dire ai miei colleghi che non potevo. Sono stato colto alla sprovvista e le ho detto che non avrei potuto ignorare il problema. Si è arrabbiata sempre di più e ha iniziato a inveire contro di me, ma io non avevo tempo per questo, quando sarei tornato ne avremmo parlato".

Durante il tragitto la donna ha chiamato il marito per continuare la discussione e, nella foga del momento, l'uomo le ha detto: "Rispetto il fatto che dedichi molto tempo ed energia al tuo lavoro, ma non possiamo permetterci la nostra casa o il nostro stile di vita senza il mio, quindi quando si arriva al dunque, il mio lavoro deve venire prima di tutto, altrimenti ci ritroveremo per strada". Lei, furiosa, ha riattaccato il telefono.

Advertisement

Una volta rientrato a casa ha trovato i bambini accasciati sul divano del soggiorno con diverse ciotole di cereali sparse intorno a loro. Salito al piano di sopra ha trovato sua moglie chiusa in camera da letto che si rifiutava di parlare. "Al mattino ho scoperto dai bambini che aveva passato la notte a piangere in camera sua e non aveva dato loro da mangiare, così avevano preparato i cereali e avevano fatto un pigiama party in salotto", ha concluso l'uomo, chiedendo se avesse esagerato a reagire in quel modo.

Il web ha dato pienamente ragione al marito affermando che la moglie è in preda allo stress a causa del sovraccarico di lavoro e che dovrebbe imparare a gestirlo chiedendo aiuto a un terapista o cambiando lavoro.

Voi che ne pensate?

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement
x

Per favore Accedi per caricare un video

Registrati tramite Facebook con 2 semplici click!
(Usiamo Facebook solo per velocizzare la registrazione e NON posteremo nulla sulla tua bacheca)

Accedi con Facebook

Ti è piaciuto il Video?

Clicca su "Mi piace" e non perderti i migliori della rete.

×

Già sono fan, grazie