Bimbo di 2 anni trascorre metà della sua vita in ospedale: quando lo dimettono gli fanno una festa per salutarlo - GuardaCheVideo.it
x
Bimbo di 2 anni trascorre metà della…
Infermiera adotta il cane per farlo stare sempre accanto al padrone ricoverato Porta la lampada della mamma scomparsa a valutare e scopre che vale centinaia di migliaia di dollari

Bimbo di 2 anni trascorre metà della sua vita in ospedale: quando lo dimettono gli fanno una festa per salutarlo

27 Dicembre 2021 • di Marta Mastrogiovanni
3.279
Advertisement

Ci sono bambini che devono lottare sin dal primo momento in cui vengono al mondo, sia perché sono nati prematuri, sia perché affetti da qualche patologia. Nel maggio del 2019, Kari Hazlewood ha dato alla luce due gemellini, Hudson e Casen, nati dopo solo 26 settimane. Due bimbi prematuri che hanno combattuto con tutte le loro forze per rimanere in vita. Purtroppo, solo uno dei due ce l'ha fatta e oggi può dirsi finalmente libero di godersi la vita lontano da un letto d'ospedale. Il piccolo Casen ha trascorso quasi un anno intero in ospedale, ovvero la metà della sua ancora breve vita. Tra interventi chirurgici e controlli, il bimbo ne ha passate davvero tante, ma è finalmente uscito dall'ospedale come un vero piccolo guerriero. Lo staff dell'ospedale lo ha voluto salutare in grande stile, con bolle di sapone e un giro su una macchina giocattolo per le corsie dell'ospedale.

via: integrisok

Casen gets to go home for the holidays! We are so happy to hear it ❤️ Casen Hazlewood of Ponca City is only two years...

Pubblicato da INTEGRIS Health su Martedì 21 dicembre 2021

A soli 2 anni, Casen ha già subito 14 interventi chirurgici e ha trascorso metà della sua vita in ospedale. Ai gemellini era stata diagnosticata la sindrome da trasfusione da gemello a gemello, ovvero una condizione che fa sì che un gemello riceva meno sangue dell'altro nell'utero; questa rara condizione può portare alla decesso di uno o di entrambi i gemelli se non viene trattato come si deve. Tra i due gemellini, era Hudson a ricevere più sangue, mentre Casen di meno, il che lo ha portato ad essere malnutrito. Una volta nati, la situazione si è invertita e, nonostante i medici abbiano fatto l'impossibile per salvarli entrambi, Casen ha iniziato a migliorare mentre Hudson ha contratto un'infezione che dopo 12 giorni non gli ha lasciato scampo. Da qui in poi, inizia la travagliata battaglia di Casen per la vita.

I suoi primi 154 giorni di vita li ha trascorsi all'interno del reparto di terapia intensiva neonatale finché, nell'ottobre 2019, i medici lo hanno autorizzato a tornare a casa. Un rientro che durò soltanto 6 giorni: Casen fu costretto a tornare in ospedale. Un nuovo ricovero, che diede il via ad una sfiancante routine che vide il piccolo Casen entrare e uscire dall'ospedale in constinuazione.

Quando lo staff dell'Integris Baptist Medical Center ha dato a Casen il via libera per tornare a casa, c'è stata una grande festa in ospedale per salutare il bimbo che finalmente tornava alla sua vita, tutta da vivere ancora. Per lui sono state fatte centinaia di bolle di sapone nell'aria, gli è stato offerto di fare un "giro in macchina" tra le corsie dell'ospedale, tra applausi e fischi di incoraggiamento. 

"Amiamo Kari e Donnie e l'intera famiglia Hazlewood e volevamo fare qualcosa di veramente speciale per loro", ha affermato Erica Liddell, specialista presso l'ospedale Integris Children's, "in tutto, tra la terapia intensiva neonatale e la terapia intensiva neonatale e i 14 interventi chirurgici che ha subito, Casen ha trascorso quasi un anno intero in ospedale. È metà della sua piccola vita, quindi volevamo celebrarlo alla grande".

Che grande gioia vederlo sorridere a distanza di tempo! Siamo molto contenti per la famiglia!

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement
x

Per favore Accedi per caricare un video

Registrati tramite Facebook con 2 semplici click!
(Usiamo Facebook solo per velocizzare la registrazione e NON posteremo nulla sulla tua bacheca)

Accedi con Facebook

Ti è piaciuto il Video?

Clicca su "Mi piace" e non perderti i migliori della rete.

×

Già sono fan, grazie