Perché la cioccolata è un vero e proprio veleno per i cani e cosa fare quando ne ingeriscono un po' - GuardaCheVideo.it
x
Perché la cioccolata è un vero e proprio…
Vigile urbano condivide il suo ombrello assieme a due cani randagi: voleva proteggerli dalla forte pioggia

Perché la cioccolata è un vero e proprio veleno per i cani e cosa fare quando ne ingeriscono un po'

29 Settembre 2021 • di Marta Mastrogiovanni
1.370
Advertisement

I cani non dovrebbero mangiare cioccolata, poiché alcune sostanze contenute in questo delizioso prodotto sono altamente tossiche per i nostri amici a quattro zampe. Si tratta di una nozione ormai risaputa, ma forse non tutti ne conoscono il motivo o sanno come agire in caso il loro cane ingerisca del cioccolato. Sicuramente è da prendere in considerazione il fatto di chiamare subito il veterinario e, nei casi più gravi, recarsi in clinica. Ma come fare a capire se il nostro amico ha mangiato di nascosto una tavoletta di cioccolato incustodita? Una serie di sintomi possono autarci a capire lo stato di salute del cane, mentre un calcolatore ideato negli USA può dare un'idea sul grado di tossicità e sui rischi che corre l'animale.

immagine: Pexels

Il cioccolato è tossico (e in grandi quantità persino letale) per i cani poiché contiene due sostanze eccitanti, malsane per i nostri amici a quattro zampe: la teobromina e la caffeina. Queste sostanze sono presenti in quantità differenti, a seconda dei prodotti; di base, più è alta la concentrazione di cacao e più l'alimento diventa nocivo per il cane. Il cacao in polvere o il cacao per dolci sono, dunque, tra i più tossici, mentre a seguire troviamo cioccolato fondente con basse percentuali di zucchero, cioccolato fondente con zucchero e cioccolato al latte.

Anche se il rischio di intossicazione dipende dalle quantità di cioccolata ingerita e dalla taglia del cane (nonché dal suo stato di salute in generale), dobbiamo sempre fare molta attenzione e non lasciare mai che della cioccolata possa essere alla portata del nostro cagnolino. Sebbene non sia possibile diagnosticare un'intossicazione da cioccoalta, alcuni sintomi molto visibili possono darci degli indizi importanti: tremore, eccitazione e battito cardiaco accellerato, diarrea o vomito, minzione frequente, ecc...

immagine: Pexels

Gli effetti indesiderati possono presentarsi anche fino a 6 o 12 ore dopo l'ingestione di cioccolata ed è per questo che occorre monitorare bene lo stato di salute del cane. Se non si ha la certezza della quantità di cioccolato ingerito è opportuno rivolgersi immediatamente al proprio veterinario, specie se ci si trova in presenza di sintomi. Se capiamo che la situazione non è così grave, possiamo farci un'idea sugli effetti indesiderati utilizzando il calcolatore di tossicità in relazione al peso del nostro cane, ideato negli Stati Uniti. Per intenderci: una tavoletta di cioccolato da 100 g potrebbe essere fatale per un cane di piccola taglia.

Advertisement

In ogni caso, se sospettate che il vostro cane abbia ingerito del cioccolato, contattate il veterinario e fate qualche accertamento seguendo i suoi consigli: la vita del nostro fido è importante!

Se volete premiare il vostro cane con un dolcetto, magari al cioccolato, esistono in commercio vari prodotti che non contengono le sostanze dannose e che sono indicati per la dieta dei cani.

Tags: CaniCiboUtili
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement
x

Per favore Accedi per caricare un video

Registrati tramite Facebook con 2 semplici click!
(Usiamo Facebook solo per velocizzare la registrazione e NON posteremo nulla sulla tua bacheca)

Accedi con Facebook

Ti è piaciuto il Video?

Clicca su "Mi piace" e non perderti i migliori della rete.

×

Già sono fan, grazie