Ragazzo povero riesce a laurearsi facendo il venditore ambulante di acqua con suo padre - GuardaCheVideo.it
x
Ragazzo povero riesce a laurearsi facendo…
Bimbo trova un portafogli con 2000 $ per terra e decide di restituirlo al proprietario vittima di una rapina Lo cacciano dalla capanna dove ha vissuto per 30 anni: anziano di 80 costretto a vivere per strada

Ragazzo povero riesce a laurearsi facendo il venditore ambulante di acqua con suo padre

20 Agosto 2021 • di Marcello Becca
7.884
Advertisement

Per un ragazzo studiare può essere molto complesso oltre che faticoso. Per uno studente gli ostacoli da superare sono molteplici: gli esami da superare, le ore di studio da incastrare con la vita quotidiana e tenere alta la media. In aggiunta a queste difficoltà, inoltre, un’altra barriera da superare è quella economica. Non tutte le famiglie, infatti, possono permettersi di mandare i propri figli all’università, soprattutto se si è in tanti sotto lo stesso tetto. In alcuni casi però, conoscendo il valore della cultura, molti genitori decidono di fare dei sacrifici per far sì che almeno un figlio riesca a laurearsi e diventare un professionista. Una storia emozionante a questo proposito è la storia di un giovane ragazzo chiamato Sammy Mania…

via: Tuko

Andiamo in Kenya, dove un giovane ragazzo di 25 è riuscito a laurearsi in chimica dopo aver aiutato per diversi anni i genitori a portare a casa lo stipendio. Un sacrificio notevole che merita di essere raccontato.

Sesto di nove fratelli, Sammy è l’unico della sua famiglia che è riuscito ad affrontare interamente il percorso scolastico fino alla tanto attesa laurea. Nonostante i buoni voti iniziali e le sue ottime capacità di apprendimento, il venticinquenne racconta di aver avuto notevoli difficoltà economiche nel portare a termine il proprio obiettivo. Un ente di beneficenza locale, vedendo gli ottimi risultati e la buona volontà del ragazzo, ha deciso di sostenerlo finanziando gran parte dei suoi studi.

Durante gli anni del liceo, oltre ad essere impegnato nello studio, lavorava a tempo pieno con il suo papà, vendendo bottiglie d’acqua per portare a casa un unico stipendio. Un’attività che ha poi portato avanti anche durante gli anni universitari, dividendo la propria vita tra i libri e il carrello con il quale trasportava le bottiglie insieme a suo padre.

Mi alzavo molto presto e vendevo acqua prima che iniziassero le lezioni, poi tornavo a casa, mi cambiavo e andavo in facoltà. La sera tornavo a casa, mi cambiavo e portavo le patate sbucciate per i ristoratori” racconta il giovane laureato ai media locali. Proprio grazie a questi piccoli lavoretti, Sammy è riuscito nel tempo a risparmiare abbastanza soldi per pagare sia luniversità sia l'acquisto di altri carretti che dava in affitto ad altre persone. Un sacrificio incredibile che dopo soli pochi anni ha dato i suoi frutti.

Advertisement

Dopo aver conseguito la laurea, il giovane ha raccontato che la vendita ambulante è stata di grande insegnamento per lui e che ora poteva fare qualsiasi cosa avesse voluto fare nella sua vita. Ciò che si porterà sempre dietro da queste sue esperienze sono la capacità di adattamento e la flessibilità.

Ancora oggi, infatti, dopo aver trovato un ottimo impiego in una agenzia di viaggi, continua comunque a tagliare le verdure per la gente del suo paese continuando a ricordare e a onorare le sue origini.

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement
x

Per favore Accedi per caricare un video

Registrati tramite Facebook con 2 semplici click!
(Usiamo Facebook solo per velocizzare la registrazione e NON posteremo nulla sulla tua bacheca)

Accedi con Facebook

Ti è piaciuto il Video?

Clicca su "Mi piace" e non perderti i migliori della rete.

×

Già sono fan, grazie