Ogni anno mamma anatra bussa alla porta di una casa di cura per portare i suoi cuccioli allo stagno oltre l'edificio - GuardaCheVideo.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Ogni anno mamma anatra bussa alla porta…
Un'anziana costruisce uno Un papà apprensivo inventa un'app che blocca il cellulare dei figli se non rispondono alla chiamata

Ogni anno mamma anatra bussa alla porta di una casa di cura per portare i suoi cuccioli allo stagno oltre l'edificio

28 Giugno 2020 • di Simone Fabriziani
3.061
Advertisement

In una casa di cura di Canandaigua di New York ogni anno dal 1995 sembra di vivere con i propri occhi una fiaba per bambini; da circa 25 anni mamma anatra viene a far visita con i suoi cuccioli ai pazienti della clinica MM Ewing Continuing Care Center di Thompson Health; qui ogni anno una mamma così curiosa depone le sue uova nel cortile recintato e, nonostante ci sia di mezzo l'edificio, porta i suoi appena nati nello stagno lì vicino. Tutto questo accade ogni primavera.

Every year, mama follows the same path. Facility Services associates - one of whom said "She has us trained" - have old...

Pubblicato da Thompson Health su Giovedì 16 maggio 2019

Nonostante l'edificio della casa di cura per anziani sia stato costruito nel 1995 vicino ad uno stagno, da almeno 25 anni le mamme anatre che si sono trovate lì a deporre le loro uova hanno da sempre conosciuto un solo percorso per raggiungerlo e abbeverare i propri cuccioli; e poco importava se di mezzo c'era una casa di cura popolata di esseri umani!

Assistant Nurse Manager Betsy Willard held the door for the mama and her 13 babies.

Pubblicato da Thompson Health su Giovedì 16 maggio 2019

Adesso, operatori sanitari, amministratori e pazienti della casa di cura sanno che la primavera di ogni anno una nuova mamma anatra busserà con il suo becco alla porta di vetro per poter attraversare in tutta sicurezza i corridoi dell'edificio per arrivare allo stagno dall'altra parte...con dietro di sé una vera e propria parata di cuccioli!

Advertisement

The family headed out into a large park-like area behind the facility.

Pubblicato da Thompson Health su Giovedì 16 maggio 2019

Nel 2019 la sfilata primaverile degli anatroccoli ha contato ben 13 cuccioli e la mamma, un segno che la casa di cura americana prende ogni anno in maniera piuttosto favorevole, visto che bussano sempre alla porta di vetro dell'ingresso principale con la primavera alle porte! E ovviamente, per dirigere correttamente queste creaturine sul loro percorso, lo staff della casa di cura ha creato un corridoio e una segnaletica apposita!

There they go! Good luck, guys. We'll miss you!

Pubblicato da Thompson Health su Giovedì 16 maggio 2019

Il bello è che questi anatroccoli che vengono a fare visita ogni anno all'edificio sanitario appartengono alla famiglia dei germani reali, notoriamente molto impavidi; non c'è quindi da sorprendersi se hanno fatto deliberatamente il loro nido vicino ad una casa di cura popolata da laboriosi esseri umani... Sulla pagina Facebook della Thompson Health, dove sono state caricate anche molte di queste foto, ne hanno parlato così: " Ogni anno, nello stesso periodo, una mamma papera sceglie uno dei cortili chiusi del nostro centro di assistenza permanente MM Ewing per deporre le uova e prendersi cura dei suoi cuccioli. Ci fa sapere quando è pronta per andare allo stagno toccando il vetro della porta con il suo becco e stamattina è arrivato il momento di questo rito annuale di primavera."

Una storia dolcissima che sembra uscita da una vera e propria fiaba di primavera!

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement
x

Per favore Accedi per caricare un video

Registrati tramite Facebook con 2 semplici click!
(Usiamo Facebook solo per velocizzare la registrazione e NON posteremo nulla sulla tua bacheca)

Accedi con Facebook

Ti è piaciuto il Video?

Clicca su "Mi piace" e non perderti i migliori della rete.

×

Già sono fan, grazie