Le fave: ricche di fibre e proteine, possono rinforzare le ossa e proteggere il sistema nervoso - GuardaCheVideo.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Le fave: ricche di fibre e proteine,…
Torino: l'Apecar di Caffè Vergnano consegna a casa bevande e dolci in piena emergenza Coronavirus

Le fave: ricche di fibre e proteine, possono rinforzare le ossa e proteggere il sistema nervoso

21 Aprile 2020 • di Simone Fabriziani
1.646
Advertisement

I legumi fanno sostanzialmente parte di un gruppo di alimenti che è caldamente consigliato per una dieta sana ed equilibrata; tra i legumi, vanno menzionate senza dubbio le fave. Questi alimenti che vengono tradizionalmente consumati tra la fine di aprile e le prime settimane di maggio sono particolarmente ricchi di rame, fosforo, ferro, manganese, magnesio e potassio, e contengono anche numerose proteine di alta qualità. I benefici del consumare fave sono innumerevoli.

immagine: Assianir/Wikimedia
  • Idratano il nostro organismo: l'alta concentrazione di potassio delle fave aiuta ad aumentare i livelli di acqua nel corpo.
  • Rinforzano le ossa: le fave possono prevenire l'osteoporosi perché molto ricche di calcio.
  • Proteggono il sistema nervoso: consumando le fave, le vitamine b1 e il ferro, molto presenti in questo legume, aiutano ad aumentare i livelli di ossigeno nel sangue.
  • Favoriscono la salute mentale: non solo il sistema nervoso, ma le fave stimolano l'attività cerebrale e la memoria, vista la presenza in ricchezza di vitamina B1 e tiamina.
immagine: Kos/Wikimedia
  • Proteggono il sistema cardiovascolare: le fave possiedono un alta quantità di fibre solubili e nutrienti essenziali, per questo abbassano il colesterolo cattivo nel sangue e regolano i livelli di zuccheri.
  • Favoriscono la perdita di peso: Le proteine e le fibre presenti all'interno di questi legumi aiutano a bruciare più grassi nell'organismo e a sentirci più sazi.

Insomma, se avete la possibilità di consumare questi gustosi legumi nel suo periodo di maggior produzione (tra aprile e maggio) e se non siete affetti da favismo ovviamente, vi consigliamo di mangiarne uno in più a tavola...male non fa!

Tags: CucinaCiboSalute
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement
x

Per favore Accedi per caricare un video

Registrati tramite Facebook con 2 semplici click!
(Usiamo Facebook solo per velocizzare la registrazione e NON posteremo nulla sulla tua bacheca)

Accedi con Facebook

Ti è piaciuto il Video?

Clicca su "Mi piace" e non perderti i migliori della rete.

×

Già sono fan, grazie