Contro chi vuole solo seminare conflitto, usa la strategia del silenzio - GuardaCheVideo.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Contro chi vuole solo seminare conflitto,…
I bambini con carenze affettive mostrano di solito questi 3 comportamenti Esiste un'unica armatura efficace contro le sfide della vita, e si chiama amor proprio

Contro chi vuole solo seminare conflitto, usa la strategia del silenzio

3.123
Advertisement

Contrariamente a quello che si potrebbe pensare emozioni e sensazioni come collera e stress non vengono dall'esterno ma partono da dentro di noi. Nella vita di tutti i giorni capita di frequente di avere a che fare con persone che ci attaccano, che cercano di farci adirare per minare il nostro equilibrio. Il rimedio in molte circostanze è il silenzio, creare una barriera di calma tra noi e la fonte della tensione. Se ci si pensa un attimo la maggior parte delle liti tra individui ha sempre origine da qualcuno, ma può proseguire soltanto se viene alimentata. Quando una o più parti coinvolte in una discussione o in un litigio cessano di replicare o addirittura vanno via, al provocatore viene in un certo senso meno la “paglia da dare alle fiamme”.

Sii assertivo non passivo

immagine: Unsplash

Usare la strategia del silenzio contro le persone aggressive non vuol dire restare fermi subendo il loro comportamento. Per risolvere un conflitto senza alimentare lo scontro bisogna essere assertivi, cioè esprimere le proprie ragioni e opinioni con chiarezza, senza tentare di prevalere sull’altro. Per fare ciò è essenziale un pieno autocontrollo, poiché in uno stato d’animo alterato si comunica in maniera distorta e confusa. 

Contrapporre la gentilezza alla scortesia, la calma alla collera, è il modo migliore per manifestare una ferma volontà verso chi vorrebbe fare prevalere la propria a tutti i costi. Spesso le persone adottano comportamenti “di riflesso”, cioè reagiscono agli stimoli esterni, in questo modo si lascia che siano gli altri a decidere e influenzare il nostro comportamento. Creare uno spazio di silenzio per difendersi da chi vuole solo offendere non è certo cosa facile, ma alla lunga ripagherà ampiamente in termini di salute, benessere e autostima.

Impara a disinnescare la rabbia

immagine: Unsplash

In rari casi l’autocontrollo è una dote innata, la maggior parte delle volte bisogna impararlo ed esercitarsi a migliorarlo. Un vero e proprio “manuale” per gestire le proprie emozioni non esiste, però possiamo sfruttare alcune strategie per ritrovare la calma nelle situazioni di tensione e per essere più sereni in generale:

  • Fare regolarmente esercizio fisico migliora il benessere e contribuisce a ridurre ansia e stress
  • Rivalutare la situazione in un secondo momento con più distacco
  • Reagire ad una provocazione ascoltando le emozioni generate, cercando di comprenderle senza esserne preda
  • Distogliere l’attenzione impegnando la mente (anche manipolare un oggetto può aiutare)
  • Adottare il vecchio ma sempre valido “conta fino a dieci”
  • Usare qualunque tecnica di rilassamento si mostri efficace (yoga, respirazione, mindfulness, ecc).
Tags: UtiliPsicologia
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement
x

Per favore Accedi per caricare un video

Registrati tramite Facebook con 2 semplici click!
(Usiamo Facebook solo per velocizzare la registrazione e NON posteremo nulla sulla tua bacheca)

Accedi con Facebook

Ti è piaciuto il Video?

Clicca su "Mi piace" e non perderti i migliori della rete.

×

Già sono fan, grazie