6 importanti cose da sapere sull'assunzione e la carenza delle vitamine fondamentali - GuardaCheVideo.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
6 importanti cose da sapere sull'assunzione…
7 costruzioni così assurde da sembrare quasi impossibili 13 persone che sono la prova che non è mai troppo tardi per cambiare

6 importanti cose da sapere sull'assunzione e la carenza delle vitamine fondamentali

4.491
Advertisement

Una delle conseguenze più immediate di un'alimentazione poco bilanciata è la carenza di vitamine nel corpo.
Per far sì che il metabolismo sia ben regolato e che le funzioni cellulari si espletino al meglio, però, c'è bisogno di mantenere questi nutrienti essenziali ai giusti livelli, altrimenti a lungo andare la salute ne risente.
Ecco come si può individuare una carenza di vitamine e interpretare certi segnali che il corpo ci manda.

Quali sono gli effetti sull'organismo delle principali vitamine?

immagine: pixabay.com
  • Vitamina A
    - Regola la crescita ossea e aumenta la resistenza alla contrazione di infezioni alle vie respiratorie.
    - Sintomi di carenza: pelle secca, rugosa ed esfoliata.
    - Sintomi di sovrabbondanza: perdita di appetito, nausea, mal di testa, fotofobia. 

  • Vitamina B
    - Regola la produzione degli anticorpi e delle cellule del sangue; interviene sul funzionamento del sistema nervoso. 
    - Sintomi di carenza: irritazioni della pelle, lesioni della cavità orale.
    - Sintomi di sovrabbondanza: intorpidimento di gambe e braccia, acne. 

  • Vitamina C
    - Interviene nella produzione del collagene, contribuisce alla salute di ossa e denti. 
    - Sintomi di carenza: infiammazione delle gengive, dolore alle articolazioni, comparsa di edemi.
    - Sintomi di sovrabbondanza: calcoli renali, affaticamento, mal di testa, vomito.

  • Vitamina D
    - regola l'assorbimento di calcio, indispensabile per la crescita ossea.
    - Sintomi di carenza: rachitismo, fragilità ossea, debolezza muscolare, dolori intercostali.
    - Sintomi di sovrabbondanza: eccesso di calcio nel sangue, nausea, diarrea.

  • Vitamina E
    - contribuisce alla salute del sistema immunitario, elimina i radicali liberi. 
    - Sintomi di carenza: irritabilità, debolezza muscolare, difficoltà di concentrazione.
    - Sintomi di sovrabbondanza: interruzione della coagulazione del sangue, emorragie.

Come si può riconoscere l'eventuale carenza di una di esse?

  1. Pelle
    - secca o sfaldata
    - lenta guarigione anche delle piccole ferite
    - lividi 'immotivati'

  2. Unghie
    - opache
    - fragili
    - che non migliorano con l'uso di prodotti specifici
    - con macchie, linee orizzontali e avvallamenti

  3. Capelli
    - perdita di capelli
    - fragili
    - spenti o grigi

  4. Sistema nervoso
    - insonnia
    - depressione
    - scarsa capacità di concentrazione
    - stanchezza e apatia

Attenzione: i sintomi dovuti da carenza di vitaminica sono comuni ad altre patologie e condizioni. Se pensate che sia una carenza in corso, rivolgetevi al medico per essere indirizzati verso gli esami clinici opportuni.

Advertisement

Siate consapevoli del fatto che alcuni medicinali possono interferire con l'assorbimento di specifiche vitamine.

immagine: pexels.com

L'assunzione di determinati medicinali e farmaci possono influenzare il normale assorbimento delle vitamine nell'organismo. Ecco alcuni esempi:

  • Aspirina: diminuisce i livelli di calcio e di vitamina A, B e C.
  • Antibiotici: riducono i livelli di magnesio, calcio, ferro e vitamina B.
  • Diuretici: riducono la quantità di potassio, magnesio, zinco e vitamina B.
  • Lassativi: ostacolano l'assorbimento delle vitamine A, E e D.
  • Anticoagulanti: inibiscono la funzionalità della vitamina K ed E.

Come favorire l'assorbimento di questi nutrienti? Ci vuole la combinazione giusta!

immagine: pixabay.com
  • Vitamina A: l'assorbimento e l'accumulo della vitamina A è favorita dalla vitamina B, D, ed E, dal fosforo, dal calcio e dallo zinco.
  • Vitamine B: l'assorbimento è favorito dalla vitamina C.
  • Vitamina C: migliora l'assorbimento intestinale di ferro e calcio.
  • Vitamina D: viene utilizzata vantaggiosamente in aggiunta alla vitamina A e stimola l'assorbimento nel tratto gastrointestinale di calcio e  fosforo.
  • Calcio: non vanno assunti integratori di calcio in concomitanza con quelli contenenti ferro.

Infine, ecco una mini-guida agli alimenti che contengono le maggiori quantità di alcune vitamine fondamentali:

immagine: pexels.com
  • Vitamina A: olio di pesce, fegato animale, formaggi, uova.
  • Vitamina B6: uova, patate, legumi, semi germogliati, crusca, meloni, banane, uva passa.
  • Vitamina C: ribes, lamponi, limoni, fragole, cavoli, spinaci.
  • Vitamina D: sardine, salmone, sgombro, fegato animale.
  • Vitamina B12: fegato di pesce, frutti di mare, uova, formaggio, carne.
  • Vitamina E: olio vegetale, germe di grano, nocciole, mais, uova.
  • Niacina (Acido nicotinico): prugne, albicocche secche, fichi, datteri, fragole selvatiche.
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement
x

Per favore Accedi per caricare un video

Registrati tramite Facebook con 2 semplici click!
(Usiamo Facebook solo per velocizzare la registrazione e NON posteremo nulla sulla tua bacheca)

Accedi con Facebook

Ti è piaciuto il Video?

Clicca su "Mi piace" e non perderti i migliori della rete.

×

Già sono fan, grazie