Bambino di 7 anni nuota per un'ora per salvare il papà e la sorellina in difficoltà

di Irene Pastori

11 Giugno 2023

Bambino di 7 anni nuota per un'ora per salvare il papà e la sorellina in difficoltà
Advertisement

I bambini, con la loro innocenza e candore, sono spesso capaci di stupire gli adulti con la loro fantasia e creatività, ma anche con il loro improvviso coraggio e sangue freddo in situazioni di estremo pericolo. Sfacciatamente senza paura, sono in grado di affrontare le avversità con una determinazione sorprendente. I loro occhi brillano di una forza interiore che li spinge a superare ostacoli insormontabili. In quei momenti, la grandezza dei loro cuori supera di gran lunga le dimensioni dei loro corpi.

Questi piccoli eroi ci ricordano che il coraggio non ha età, e che talvolta le persone più piccole sono quelle che possono insegnarci di più sulla forza e sulla resilienza. La storia che stiamo per raccontarvi ne è un perfetto esempio.

via Clickorlando

Advertisement
YouTube - News4jax

YouTube - News4jax

Steven Proust è un padre di famiglia che, per un breve istante, ha temuto di non riabbracciare mai più i suoi figli a causa di un tragico incidente. La situazione si è verificata durante un innocuo giro in barca.

In realtà la barca era saldamente ancorata al molo, mentre i bambini Chase (7 anni) e Abigail (4 anni) si stavano semplicemente divertendo in acqua. All'improvviso, i fratellini - che nuotavano accanto alla barca - sono stati trascinati al largo da una corrente improvvisa.

Il padre si è prontamente tuffato in acqua per salvarli, ma anch'egli è rimasto intrappolato dalla corrente. Steven si è gettato immediatamente in acqua nel tentativo di recuperarli, ma non è stato affatto facile: "Ho detto loro che li amavo perché non sapevo cosa sarebbe successo. Ho lottato con tutte le mie forze per restare vicino ad Abigail il più a lungo possibile. Mi sono sforzato enormemente, ma la corrente continuava a portarla via da me", ha raccontato.

Advertisement

A quel punto, Steven ha chiesto a Chase di nuotare con tutte le sue forze verso la riva e di cercare aiuto.

Incredibilmente, il bambino è riuscito a raggiungere la terraferma dopo quasi un'ora di nuoto e si è precipitato a bussare alla porta della prima casa che ha trovato lungo il cammino. 

Immediatamente sono stati inviati i soccorsi: i Vigili del Fuoco, supportati da altre forze dell'ordine e autorità locali, hanno individuato Steven e la bambina ancora in acqua e li hanno portati in salvo. Grazie al coraggio e alla determinazione di Chase, la famiglia è sana e salva e ancora oggi molto unita, grata per essere ancora insieme.

Advertisement