Amici di penna centenari scoprono "una cosa chiamata Zoom" e continuano la loro amicizia a distanza

Irene Pastori

25 Gennaio 2023

Amici di penna centenari scoprono
Advertisement

Si dice che chi trova un amico trova un tesoro ed è vero, anche se purtroppo il rischio di perdersi di vista è sempre dietro l'angolo. Non è stato così per la signora Celesta Byrne e il signor Geoff Banks, che hanno recentemente festeggiato il loro 100esimo compleanno e la loro amicizia per corrispondenza che dura da quasi 84 anni. 

Celesta vive in Texas, Stati Uniti, mentre Geoff è del Regno Unito. I due si sono conosciuti nel 1938, quando avevano solo 16 anni: si scambiarono le loro prime lettere transatlantiche per prendere parte a un programma educativo che consentiva di mettere in contatto studenti statunitensi e britannici.

via NYPost

Advertisement

Pexels - Not the Actual Photo

"Ci hanno abbinato a degli studenti degli USA per creare un rapporto di amicizia di penna e mi sono ritrovato con questa lettera di una ragazza americana: da allora abbiamo continuato a scriverci", ha raccontato Geoff. I due rimasero in contatto anche durante la Seconda Guerra Mondiale: "Ci sono stati un paio di anni in cui abbiamo faticato a tenerci in contatto a causa del conflitto, ma alcune lettere che le avevo inviato le sono state recapitate dopo la fine della guerra e lei mi ha risposto", ha ricordato.

Geoff e Celesta si sono sempre raccontati gli aneddoti della loro vita quotidiana. Entrambi sono molto orgogliosi del legame stabilito da oltre mezzo secolo, anche se tengono a precisare che si tratta solo di una pura e semplice amicizia. "Siamo solo amici, come se fossimo vicini di casa", ha spiegato Celesta. I due, infatti, hanno messo su famiglia, crescendo diversi figli e avendo ora dei nipoti. Geoff è anche bisnonno.

Pexels - Not the Actual Photo

Con l'avanzare della tecnologia e dell'età, le loro lettere sono diventate delle e-mail grazie all'aiuto dei loro figli e nipoti. Di recente, poi, hanno scoperto "una cosa chiamata Zoom", l'applicazione che permette di effettuare videochiamate. "Così è molto più comodo e piacevole mantenersi in contatto", ha commentato Geoff. I due si sono anche incontrati di persona un paio di volte: la prima nel 2002, quando Geoff si trovava in visita a New York mentre Celesta viveva nel New Jersey, e un'altra volta nel 2004, quando Geoff decise di visitare il New Jersey.

Grazie alla tecnologia, ad oggi gli inseparabili amici possono chiacchierare per ore rimanendo comodamente seduti sul divano di casa: i due intendono mantenere la loro amicizia il più a lungo possibile con l'aiuto dei figli, continuando a scambiarsi e-mail e videochiamate.

Chi non vorrebbe un'amicizia duratura come la loro?

Advertisement