Donna risponde alle critiche sul suo anello di fidanzamento: "Troppo piccolo? Non mi importa"

Irene Pastori

24 Dicembre 2022

Donna risponde alle critiche sul suo anello di fidanzamento:
Advertisement

La maggior parte degli sposi - e specialmente delle spose - sognano il matrimonio perfetto e desiderano che ogni minimo dettaglio sia esattamente come lo hanno sempre immaginato, compreso l'aspetto dell'anello di fidanzamento o delle fedi nuziali. Tuttavia, sposarsi non è una questione di apparenze: si tratta di essere innamorati e di impegnare questo amore con un'altra persona per il resto della vita. E di recente, Rachel Pedersen, una giovane sposa, lo ha spiegato in modo impeccabile, dopo che è stata giudicata dalla sua stessa famiglia e dai suoi amici a causa delle dimensioni del suo anello di fidanzamento, considerato "troppo piccolo".

via Today

Advertisement

"Sì, so che il mio anello di fidanzamento è piccolo. Amici e parenti mi chiedono spesso quando la farò "migliorare". Dopo tutto, non rappresenta il livello di successo che stiamo raggiungendo nella relazione. Una persona mi ha persino detto: "Potresti indossare un anello più grande per gli eventi importanti, così la gente non penserà che non hai successo". Aspettate un attimo: da quando la misura dell'anello di qualcuno è diventata un'indicazione di successo?", ha affermato Rachel in un post di sfogo condiviso sui social.

Per Rachel, infatti, l'anello di fidanzamento non è un semplice gioiello da sfoggiare come status symbol, ma è molto di più. "Il mio anello simboleggia una storia d'amore vorticosa, da libro di fiabe. Mi ricorda come io e mio marito Poul ci siamo incontrati e innamorati in una notte in una tavola calda di Perkin", ha proseguito. Poul lavorava come lavavetri e Rachel era una madre single. Dopo una sola settimana di frequentazione, i due si sono confessati il loro amore reciproco.

"Non riuscivamo a smettere di sognare il nostro futuro, così entusiasti di avere un bambino, di comprare una casa e di addormentarci insieme ogni notte", ha proseguito Rachel. Dopo solo 13 giorni è arrivata la proposta di matrimonio. "Poul ha prosciugato i suoi risparmi per regalarmi un piccolo pegno del suo amore. Dico piccolo solo perché impallidisce rispetto a quanto grande sia il suo amore, anche adesso, dopo anni di matrimonio. Questo, amici miei, è il successo che considero", ha concluso, sottolineando che non cambierà mai il suo anello da 1/4 di carato con uno più grande.

Il post ha ricevuto migliaia di like e centinaia di commenti di approvazione e congratulazioni per aver capito il vero senso del matrimonio: "Questo è il problema della maggior parte dei matrimoni. Le persone si sposano per quello che possono ottenere invece di quello che possono dare: puntano molto all'apparenza o allo status sociale, il che è semplicemente sbagliato. Un anello simboleggia molto di più. Inoltre hai un anello bellissimo e lo adoro! Grazie per aver condiviso la tua favola", ha commentato un utente.

Advertisement