Sposa chiede alle sue 4 nonne di fare da "damigelle dei fiori" e spargere petali al suo passaggio - GuardaCheVideo.it
x
Sposa chiede alle sue 4 nonne di fare…
Appena assunto chiede informazioni sullo stipendio e il capo ci ripensa: Dodicenne crea raccolta di beneficenza e le donazioni arrivano a 93.000 euro:

Sposa chiede alle sue 4 nonne di fare da "damigelle dei fiori" e spargere petali al suo passaggio

18 Aprile 2022 • di Isabella Ripoli
6.088
Advertisement

A cosa non rinuncereste mai nel giorno delle vostre nozze? A parte il partner, questo è chiaro. Probabilmente un altro elemento fondamentale saranno le persone care. Familiari e amici non possono certo assentarsi in un momento così importante nella vita di due persone. Ecco, allora, che spesso si sceglie qualcuno tra loro che possa ricoprire uno dei ruoli primari all'interno della cerimonia. Che siano testimoni, damigelle o paggetti, non ha importanza, purché ci siano.

Esattamente il ragionamento che ha fatto la sposa di cui stiamo per parlarvi. Questa giovane donna ha pensato proprio a tutto nell'organizzazione del matrimonio e, ovviamente, alle immancabili damigelle che avrebbero cosparso di petali di fiori il cammino della sposa. Ma la scelta non è stata per niente scontata. Vediamo che cosa si è inventata. 

 

via: Dailymail

Lyndsey Raby è la protagonista di questa bellissima vicenda. Fidanzata da tanto con l'uomo della sua vita, Lyndsey e il compagno hanno scelto la data delle nozze e hanno organizzato una cerimonia quasi perfetta. Scelti i testimoni e le damigelle d'onore, ai due futuri coniugi non restava che pensare anche alle "damigelle dei fiori". Di questo, nello specifico, si è occupata lei. 

Solitamente quando si pensa a questa figura, la mente va subito a giovani donzelle che, in un bellissimo e candido abito e coroncina di fiori in testa, camminano leggiadre spargendo petali al passaggio della sposa. In questo caso, sono state scelte 4 persone molto, molto speciali. 

"Sin da quando mi sono fidanzata e ho iniziato a pensare al giorno del mio matrimonio, avevo un obiettivo: volevo a tutti i costi coinvolgere le mie nonne e fargli ricoprire un ruolo speciale durante la cerimonia. - ha raccontato Lindsey - Sono stata così fortunata ad averle tutte lì con me". Proprio così: la futura sposina ha scelto come "ragazze dei fiori" le sue due nonne, la nonna del fidanzato e la sua bisnonna di ben 90 anni. Una scelta originale e molto simpatica soprattutto per lo spirito e la gioia con cui hanno partecipato alla cerimonia le quattro signore. 

Persino la fotografa ufficiale delle nozze è rimasta piacevolmente stupita e ha commentato con queste parole: "Ho partecipato a tanti eventi e visto molte ragazze dei fiori, ma queste 4 donne hanno vinto il primo premio. Quando Lindsey mi ha detto della sua scelta non mi aspettavo certo un livello di "sfacciataggine" simile da persone non proprio giovani. Invece, - ha continuato Caho - la loro energia è stata incredibile. Erano felicissime di essere al fianco della loro bella nipote e hanno animato la festa. Ho capito quanto l'età non conti, ma sia importante soprattutto il carattere di ogni persona".

Un'idea originale e sentita che ha reso felice in primis la sposa e poi anche le 4 nonnine. Avvolte in abiti di pizzo blu tutti uguali fra loro, le speciali damigelle hanno sfilato lungo il corridoio lanciando fiori con lo sguardo pieno d'amore e di entusiasmo. 

Avere una nonna al proprio fianco in un giorno speciale come il matrimonio è una grande conquista, se poi ce ne sono 4, allora è quasi un sogno che si realizza. Complimenti a Lindsey per la scelta fatta e per averci trasmesso tutta la gioia di quel momento attraverso le foto scattate. 

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement
x

Per favore Accedi per caricare un video

Registrati tramite Facebook con 2 semplici click!
(Usiamo Facebook solo per velocizzare la registrazione e NON posteremo nulla sulla tua bacheca)

Accedi con Facebook

Ti è piaciuto il Video?

Clicca su "Mi piace" e non perderti i migliori della rete.

×

Già sono fan, grazie