20 suore iniziano a produrre birra per salvare il loro convento dalla bancarotta

di Simone Fabriziani

20 Gennaio 2022

20 suore iniziano a produrre birra per salvare il loro convento dalla bancarotta
Advertisement

A mali estremi, estremi rimedi. Un modo di dire che nasconde una grandissima verità, ovvero quella legata al fatto che l'essere umano, in situazioni di estrema emergenza oppure navigando in grandi difficoltà, è capace di prendere decisioni estreme per il suo bene; insomma, come si suol dire, a mali estremi, rimedi estremissimi. Che un po' è il motto di queste venti suore belghe che stanno facendo moltissimo parlare di sé per come hanno avuto tenacia e coraggio ed hanno salvato il loro convento praticamente dalla bancarotta!

via Inside Edition

Advertisement
Neil Roger/Flickr - Not the Actual Photo

Neil Roger/Flickr - Not the Actual Photo

Questa è la storia di 20 suore molto ingegnose dell'abbazia di Maredret in Belgio, che dovendo affrontare una lunga sequela di ristrutturazioni del convento e non avendo però molti più fondi, hanno preso una decisione molto coraggiosa e controcorrente; queste donne religiose hanno scelto di rivolgersi ad un birraio della loro cittadina e di iniziare a produrre loro stesse della buona birra artigianale per sanare i debiti del convento e per poterla poi ristrutturare. Una scelta che a quanto pare è stata, letteralmente, provvidenziale.

Ecco cosa ha raccontato suor Gertrude dell'abbazia di Maredret: "Eravamo un piccolo gruppo di suore senza entrate sufficienti per permetterci di mantenere il convento. Era, quindi, necessario trovare una soluzione efficace per generare reddito. La birra ci ha permesso di soddisfare questa esigenza. Il nostro progetto riguardava il rispetto della Natura, che consiste nel non mangiare e bere qualsiasi cosa. Una birra alle erbe ha soddisfatto i nostri obiettivi di aiutare le persone offrendo loro una bevanda salutare e rispettosa dell'ambiente."

Advertisement
Max Pixel/Not The Actual Photo

Max Pixel/Not The Actual Photo

E se chiedete alle suore di questo convento quali sono gli ingredienti naturali che usano per produrre la loro birra, adesso molto richiesta, vi risponderanno che tutte quelle che producono sono a base di farro poi, a seconda dell'aroma differente, usano chiodi di garofano e bacche di ginepro per la Maredret Altus, coriandolo e salvia per la Maredret Triplus. Suor Gertrude afferma che anche alle sue consorelle piace il gusto della birra che producono loro stesse, tanto che ogni domenica si concedono una bottiglietta ciascuna per festeggiare i loro traguardi.

Attualmente, la produzione è di circa 300.000 bottiglie di birra artigianale all'anno e c'è una fortissima possibilità che la produzione di birra delle suore arrivi a circa 3 milioni in un paio d'anni, visto che le due versioni Altus e Triplus stanno avendo un grandissimo commercio non solo in Belgio ma anche in Italia e in Spagna.

Congratulazioni!

Advertisement