x
"Quando non riesco a gestire tutto da…
Regalano al cane ormai paralizzato un'ultima passeggiata in riva al mare su un lettino mobile Trovano una pietra delle dimensioni di un fagiolo in un parco: era un diamante di 4,38 carati

"Quando non riesco a gestire tutto da sola, il mio uomo c'è sempre per me": la bellissima dedica di una moglie al marito

05 Ottobre 2021 • di Marta Mastrogiovanni
1.717
Advertisement

Il matrimonio, e più in generale la vita di coppia, è sempre un dare e avere reciproco con cui i partner si sostengono di giorno in giorno. Per poter vivere serenamente una relazione occorre essere prima di tutto una squadra: bisogna ricordarsi sempre che si concorre per lo stesso traguardo! A volte, può capitare di essere particolarmente stanchi e di provare un po' di rancore verso il partner che, apparentemente, non sta aiutando in un determinato momento. La verità, però, è che non è salutare tenere il conto di quante volte e di chi ha svolto determinate faccende domestiche. Lo spiega bene Jenn Kish in un post sulla sua pagina Facebook, in cui elogia il marito e racconta di come "si è innamorata per la seconda volta" del suo uomo.


I looked up from the dryer and noticed my man in the kitchen. I was switching over the 200th load of the day. I noticed...

Pubblicato da Sprinkles In My Closet with Jenn Kish su Sabato 3 ottobre 2020

Jenn Kish ha realizzato un bel giorno che non era sola e che non lo sarebbe mai stata: suo marito non l'avrebbe mai lasciata sola nei momenti di difficoltà. Come ben sappiamo, le difficoltà nella vita possono essere tante e molto varie, ma quel che conta in questi momenti è avere qualcuno al proprio fianco su cui contare. Anche nella gestione della casa è fondamentale poter contare sull'aiuto dell'altro, specie perché si tratta di attività che devono intersecarsi con gli impegni lavorativi di tutti e che riguarda tutti i conviventi.

Jenn Kish si era ritrovata a caricare l'ennesima lavatrice della giornata, quando ha alzato lo sguardo verso suo marito e lo ha visto affettare le verdure in cucina. Stava preparando la cena per il giorno dopo. Poco importa se aveva passato l'intera settimana a lavorare. Lei sistemava le lavatrici e lui tagliava le verdure per il pasto dell'indomani. Di fronte a questa scena, Jenn ha pensato a tutte le volte in cui lei e suo marito si sono divisi i compiti, spesso togliendo l'incombenza all'altro, per lasciarlo riposare.

Jenn l'ha guardato e, come descritto nel suo post, ha penato: "A volte lui cucina e io taglio l'erba. A volte lui si sveglia presto e rimane con i bambini, mentre io dormo un po' di più. A volte io guido e lui si siede nel posto del passeggero. A volte io lavoro e lui si riposa. Non penso che ci sia un modo per dividere equamente il carico di lavoro, so solo che quando diventa troppo pesante per me, il mio uomo non si tira mai indietro". "Stasera lui cucina e io ripiego i panni. E le mie mani sono meno appesantite" conclude Jenn.

Ed è proprio questo ciò che conta di più: esserci l'uno per l'altro, soprattutto quando le cose iniziano a diventare poco sostenibili o stressanti. Tenere il conto di chi pulisce di più casa o lava i piatti ogni volta non ha senso e non è per nulla salutare per la coppia.

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement
x

Per favore Accedi per caricare un video

Registrati tramite Facebook con 2 semplici click!
(Usiamo Facebook solo per velocizzare la registrazione e NON posteremo nulla sulla tua bacheca)

Accedi con Facebook

Ti è piaciuto il Video?

Clicca su "Mi piace" e non perderti i migliori della rete.

×

Già sono fan, grazie