"Non arrivo a fine mese!": madre di 4 figli lancia un appello disperato e riceve moltissime donazioni - GuardaCheVideo.it
x
"Non arrivo a fine mese!": madre di…
Prendersi cura dei piedi: il rimedio naturale ed economico per averli sempre morbidi e lisci Questa coppia anziana ha visitato 177 paesi in 26 anni a bordo della loro automobile

"Non arrivo a fine mese!": madre di 4 figli lancia un appello disperato e riceve moltissime donazioni

23 Luglio 2021 • di Federica Fiorentino
76.672
Advertisement

Aiutare il prossimo è una scelta dignitosa che tutti dovremmo prendere in considerazione. Un singolo gesto, che per noi può sembrare minuscolo, per qualcun altro può essere immenso, può significare qualcosa di estremamente più grande. Unendo tanti piccoli gesti possiamo crearne uno più grande, che può cambiare (e a volte anche salvare) la vita delle persone a cui è destinato. Quando più persone si uniscono per fare del bene possono accadere cose meravigliose. A volte diamo per scontato quanto l’unione sia importante per aiutare qualcuno in difficoltà, soprattutto quando si tratta di persone che versano in condizioni meno agiate delle nostre. Basta un po’ più di considerazione nei confronti del prossimo per iniziare a compiere un piccolo passo verso la realizzazione di un mondo umanamente migliore.

Una bellissima storia di unione e di umanità è quella di Adriana Alves, una donna del Cajazeiras, un comune situato nello Stato del Paraìba, in Brasile. Al giorno d’oggi gran parte della popolazione brasiliana è costretta ad affrontare una dura realtà. Ci sono famiglie come quella di Adriana che a stento riescono a mantenersi per sopravvivere.

Adriana è madre di quattro figli piccoli, ma solo tre di loro vivono insieme a lei (il quarto figlio vive con la nonna), il più piccolo ha 5 mesi mentre il più grande ha 9 anni. Suo marito raccoglie materiali riutilizzabili e riciclabili. La famiglia di Adriana è costretta a vivere in una baracca nella quale non ci sono neanche i mobili. È un’abitazione infestata dai topi e, dormendo su materassi appoggiati sul pavimento, questo potrebbe comportare un grande rischio di contrarre malattie infettive.

L’unica fonte di reddito percepita ammonta a soli 250 real brasiliani, che gli vengono donati da Bolsa Familia, un programma di aiuto finanziario destinato alle famiglie povere del Brasile. Di conseguenza, anche solo mettere un pasto caldo sulla tavola per sfamare i propri figli diventa difficile. Tutto ciò che Adriana e suo marito potevano offrirgli era riso in bianco e mezzo pacchetto di couscous.

A far comprendere maggiormente le condizioni in cui versava la famiglia di Adriana è il fatto che, per dissetarsi, non avevano a disposizione neanche acqua pulita. Tutti i membri della famiglia erano costretti a bere l’acqua del rubinetto, motivo per il quale uno dei bambini venne ricoverato in ospedale. Vivendo in queste condizioni, per Adriana anche solo pensare di poter garantire un futuro con fondamenta solide ai suoi figli rappresentava un’utopia.

Le bollette continuavano ad arrivare e, visto il reddito molto basso, la famiglia non poteva fare altro che lasciarle accumulare. Era necessario poter conservare quei pochi soldi percepiti per comprare il cibo. Arrivati a questo punto, la situazione iniziava ad essere sempre più insostenibile. Presa consapevolezza delle condizioni della sua famiglia (e probabilmente anche spaventata per il futuro dei suoi figli), Adriana, speranzosa di poter entrare nel cuore delle persone, decise di fare un appello per chiedere aiuto.

Il messaggio disperato di Adriana venne trasmesso dal programma Olho Vivo del portale Diário do Sertão. Migliaia di persone videro la donna in lacrime, con il suo figlio più piccolo in braccio, mentre chiedeva aiuto, impaurita che i suoi figli potessero morire di fame. Furono trasmesse le immagini della sua abitazione e gli spettatori presero coscienza delle condizioni in cui la famiglia di Adriana, vittima della povertà, era costretta a vivere. Fortunatamente, il gesto di Adriana diede i suoi frutti: la sua storia ebbe un fortissimo impatto e colpì moltissime persone provenienti anche da altri Paesi, che si mobilitarono immediatamente per migliorare la sua vita e quella della sua famiglia, per renderla il più dignitosa possibile.

Advertisement

Dopo la sua prima apparizione, la storia di Adriana venne trasmessa una seconda volta. Il suo volto abbandonò la tristezza e si mostrò felice e sorridente, grata a tutte le persone che, con estrema empatia e generosità, avevano contribuito a migliorare il loro stile di vita. Oltre a tanto cibo, Adriana e la sua famiglia possono finalmente godere di letti nuovi sui quali dormire e riposare, di fornelli per poter cucinare, di bombole del gas, di un armadio e anche di un frigorifero per mantenere il cibo al fresco.

Leggendo tra le righe di questa storia commovente possiamo cogliere un potentissimo messaggio, per nulla scontato, che è quello di fare del bene. Con la storia di Adriana abbiamo appreso quanto la vita di qualcuno possa davvero essere cambiata grazie all’umanità, uno dei valori più nobili che un essere vivente possa mai avere.

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement
x

Per favore Accedi per caricare un video

Registrati tramite Facebook con 2 semplici click!
(Usiamo Facebook solo per velocizzare la registrazione e NON posteremo nulla sulla tua bacheca)

Accedi con Facebook

Ti è piaciuto il Video?

Clicca su "Mi piace" e non perderti i migliori della rete.

×

Già sono fan, grazie