"Nonna, quando arrivi in cielo mandami tanti soldini": giorni dopo la nipote trova monetine nascoste in tutta casa - GuardaCheVideo.it
x
"Nonna, quando arrivi in cielo mandami…
Viene lasciata per un'altra donna ma decide di vendicarsi: passa il semaforo rosso per 49 volte con l'auto dell'ex La commessa regala un paio di scarpe nuove ad un uomo anziano in difficoltà che era entrato nel negozio

"Nonna, quando arrivi in cielo mandami tanti soldini": giorni dopo la nipote trova monetine nascoste in tutta casa

14 Luglio 2021 • di Simone Fabriziani
6.760
Advertisement

L'amore che una nonna può infondere ai propri nipotini è unico nel suo genere; certo, il sentimento che i genitori del bambino riescono a trasmettere è ineguagliabile, ma sappiamo tutti che la maggior parte dei ricordi più belli della nostra infanzia e della nostra adolescenza sono legati al contatto e al tempo che abbiamo trascorso assieme a nonno e a nonna. Non solo patriarchi della famiglia, ma anche parenti con tale esperienza che ci hanno lasciato in eredità nel nostro cuore lezioni di vita e perle di saggezza che terremo sempre strette a noi.

Michelle McDougal, la donna che ha raccontato con le sue parole il bellissimo rapporto con la nonna che chiamava affettuosamente "Nana", non ha risparmiato dettagli che hanno fatto commuovere il mondo intero quando ha deciso di testimoniare a Love What Matters a parole sue lo straordinario gesto della nonna due giorni prima che venisse a mancare.

Ecco il racconto di Michelle: "“Fin dal primo giorno io e mia nonna abbiamo avuto una relazione molto stretta. Sono nata il giorno del suo 39° compleanno in una fredda mattina di dicembre. La prima dei suoi 7 nipoti. Abbiamo condiviso 45 compleanni insieme, di solito con 2 torte fianco a fianco. Negli anni abbiamo condiviso tante esperienze insieme. Gite in campeggio in famiglia, shopping con le ragazze nel fine settimana, giochi di carte intorno al tavolo e l'elenco potrebbe continuare all'infinito. Ma i miei momenti preferiti con mia nonna erano quei momenti tranquilli in cui potevamo semplicemente sederci e parlare. Di persona o al telefono, parlavamo di tutto.

Advertisement

Per me lei era il mio mondo, ma quel mondo è crollato quando le è stato diagnosticato un cancro. Ma in vero stile Nana, ha combattuto duramente e dopo 2 anni ha ricevuto un certificato di guarigione. Quindi siamo rimasti tutti piuttosto sorpresi quando il dottore ha detto che il suo cancro era tornato e non c'era niente che potessero fare per lei. Io, mia madre, mia cugina e due zie abbiamo passato la notte a turno con Nana. Ho fatto così tante belle chiacchierate con lei in questi ultimi mesi, ma ce n'è una in particolare che non dimenticherò mai.

L'ultima buonanotte di Nana è stata quando ho fatto il mio turno per passare la notte con lei. Abbiamo riso e mangiato cibo cinese mentre guardavamo alcuni dei suoi programmi preferiti; quando abbiamo finito, le ho tenuto la mano e le ho detto: "Nana, quando arrivi in ​​paradiso per favore mandami un sacco di monetine così so che sei ancora vicina a me". Rise e disse: "Okay, Michelle." Mia nonna è venuta a mancare solo 2 giorni dopo, la notte del Ringraziamento.

Michelle ha poi finalmente raccontato in cosa consisteva la sorpresa "postuma" che sua nonna le aveva lascato scoprire da sé: "Subito dopo la sua scomparsa, ho iniziato a trovare delle monetine. Non poche, ma decine e decine di centesimi. Quelle dozzine si sono trasformate in centinaia e centinaia di centesimi. Mia madre ha scherzato e ha detto: "Michelle, avresti dovuto dirle di mandarci banconote da venti dollari". Ma i centesimi per me sono perfetti perché è esattamente quello che le avevo chiesto. Sorrido mentre ne prendo uno nuovo e sussurro: "Grazie nana, ti voglio bene!"

Advertisement

Ho trovato centesimi nei posti più strani. Ad esempio in una stanza che era stata appena aspirata, o per esempio nella doccia, o in una scatola che conteneva un soprammobile che le avevo regalato. Ho scelto di tenerli tutti. Sapevo di poter fare qualcosa di speciale con alcuni di quelli, ma non ero abbastanza sicura di cosa. Mentre ci avvicinavamo ai 4 anni dalla sua scomparsa, ho finalmente capito cosa volevo fare con i miei soldi dal cielo. Con l'aiuto di mio marito ho avvitato insieme alcune vecchie assi del fienile e ho iniziato a incollare con cura ogni centesimo.

I ricordi di Nana hanno rapidamente inondato la mia mente mentre le lacrime mi riempivano gli occhi: un cuore. Doveva essere un cuore perché cos'altro c'è per simboleggiare un amore così profondo? Ho tirato fuori rapidamente una lettera che mi aveva dato e l'ho scannerizzata al computer. Mio marito ha accuratamente tracciato le parole "Amore e baci Nana". I miei occhi si riempirono di lacrime, ma il mio cuore era pieno di nient'altro che amore."

Advertisement

Quanti fazzoletti avete consumato mentre leggevate la commovente testimonianza di Michelle e della sua meravigliosa nonnina?

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement
x

Per favore Accedi per caricare un video

Registrati tramite Facebook con 2 semplici click!
(Usiamo Facebook solo per velocizzare la registrazione e NON posteremo nulla sulla tua bacheca)

Accedi con Facebook

Ti è piaciuto il Video?

Clicca su "Mi piace" e non perderti i migliori della rete.

×

Già sono fan, grazie