Coppia affetta da nanismo ha tre figli, uno di loro nasce con un'altezza "standard" - GuardaCheVideo.it
x
Coppia affetta da nanismo ha tre figli,…
Bimba con una protesi alla gamba si arrampica su una salita ed esulta con un sorriso dolcissimo Ragazza viene fermata dalla polizia per un faro non funzionante, ma l'agente invece di multarla la aiuta

Coppia affetta da nanismo ha tre figli, uno di loro nasce con un'altezza "standard"

26 Giugno 2021 • di Simone Fabriziani
180.700
Advertisement

La diversità è un dono raro che deve essere preservato coltivato a tutti i costi; diffidate di coloro che vi diranno che la "normalità" è la chiave per vivere una vita retta e serena, spesso quelli che noi consideriamo "i diversi" nascondono storie di resilienza e di sofferenza che nulla hanno di differente alla nostra vita; pur con alcune differenze, siamo tutti uguali a questo mondo, ed ognuno di noi nella sua diversità merita rispetto, cure ed affetto.

via: Kidspot

Molti pensano che le persone affette da nanismo non possano concepire figli, oppure che se li concepiscono nasceranno con delle malformazioni, rimarranno di bassissima statura anche loro o non cresceranno mai come le cosiddette persone "normali", ma la realtà è ben altra. Fate la conoscenza di Charli Worgan, una donna australiana affetta da acondroplasia (una forma appunto di nanismo) che nel 2012 è convolata a nozze con Cullen Adams, un ragazzo affetto da displasia acromicrica che non fa crescere il suo corpo in altezza.

Quando la coppia è convolata a nozze, sapeva benissimo che per concepire avrebbe potuto affrontare alcune insidie: gli eventuali figli sarebbero nati tutti sani? Anche loro sarebbero stati portatori di una delle sindromi di cui soffrivano il padre e la madre? Alla fine, nonostante anni di titubanza, Charli è rimasta incinta per la prima volta nel 2015, non con poche preoccupazioni alimentate anche dai medici che la seguivano: "Dato che la bassa statura di Cullen e la mia sono causate da diversi difetti genetici, ci sono fondamentalmente quattro possibilità: nostro figlio potrebbe avere un'altezza normale o nascere con la mia acondroplasia o con la displasia acromicrica di Cullen. C'è anche la possibilità di sviluppare entrambi i difetti, il che significa che non sopravvivrebbe a lungo dopo la nascita..."

Advertisement

Ma per fortuna, la prima gravidanza è andata bene, la primogenita si chiama Tilba ed ha ereditato il "difetto genetico" dell'acondroplasia materna; ma poi alla piccola Tilba sono seguiti altri due figli; la successiva è arrivata nel 2018 e si chiama Tully, una bambina gioiosa e con tanta voglia di vivere che ha ereditato il difetto genetico del papà. Ma tutto questo ancora non era abbastanza per la famiglia Adams.

Poco dopo, Charli è rimasta incinta una terza volta nel 2020. Questa volta ha avuto un bambino di nome Rip; a differenza delle sue due sorelle, lui però non è nato né acondroplasia né displasia acromicrica: crescerà con un'altezza definita "standard".

Ovviamente Charli e Cullen erano al settimo cielo anche questa volta: "Sono così felice di essere rimasta incinta anche questa volta. Sono anche infinitamente grata che siamo stati fortunati ogni volta con i miei figli a causa dei rischi genetici che avrebbero potuto insorgere. Ho la sensazione che questo bambino mi darà l'ultima soddisfazione perché adesso la nostra famiglia è finalmente completa!"

Non soltanto adesso la famiglia Adams è al completo, ma sembra unitissima e praticamente perfetta nella sua unicità: siete veramente bellissimi!

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement
x

Per favore Accedi per caricare un video

Registrati tramite Facebook con 2 semplici click!
(Usiamo Facebook solo per velocizzare la registrazione e NON posteremo nulla sulla tua bacheca)

Accedi con Facebook

Ti è piaciuto il Video?

Clicca su "Mi piace" e non perderti i migliori della rete.

×

Già sono fan, grazie