"Mamma, ho bisogno di te": questa donna sta cercando la sua madre naturale perché potrebbe salvarle la vita - GuardaCheVideo.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
"Mamma, ho bisogno di te": questa donna…
Una studentessa decide di sposare un pensionato che ha 51 anni più di lei: la famiglia approva A 90 anni percorre 10 km a piedi nella neve per ricevere il vaccino anti-Covid:

"Mamma, ho bisogno di te": questa donna sta cercando la sua madre naturale perché potrebbe salvarle la vita

18 Febbraio 2021 • di Simone Fabriziani
832
Advertisement

La storia incredibile che stiamo per raccontarvi accade nella cittadina di Como, sulle rive del celebre lago italiano; qui è nata Daniela Molinari, una donna di 47 anni madre di una ragazza di 23 anni e di una bambina di 9; una mamma perfetta e premurosa a cui però la vita non ha sorriso, sin dalla sua nascita: infatti, Daniela è orfana di madre e di padre, è stata abbandonata in un orfanotrofio e poi due anni dopo adottata da una generosa famiglia milanese...

immagine: Ansa

Per questo motivo, Daniela non ha mai conosciuto la madre, eppure il destino balordo ha fatto in modo che la donna sia stata costretta a chiedere alla sua genitrice anonima di poterla urgentemente aiutare. La donna orfana ha un tumore molto resistente alle terapie tradizionali, per questo motivo i medici e gli esperti le hanno consigliato, come ultima spiaggia, di rivolgere le proprie forze verso una nuova terapia sperimentale con mappatura genetica; per intraprenderla però, serviva ovviamente la mamma naturale. Per questo Daniela si è appellata alla donna che le ha dato la via ma che non ha mai conosciuto:

"Ecco perché ho pensato di rivolgere un appello tramite il giornale: so benissimo che le possibilità di rintracciare la mia mamma naturale sono pochissime, ma non voglio lasciare nulla di intentato. Io della mia nascita non so quasi nulla: so la data, il 26 marzo 1973, so dove sono nata. So che all’epoca c’era una certa suor Seconda, ma mi hanno detto che è morta. Sono stata battezzata in orfanotrofio e registrata come Daniela Simoni. Non so se il mio nome l’abbia scelto mia mamma o le suore, so però che quel giorno nacque anche un maschietto, anche lui abbandonato, al quale misero nome Simone Danieli, il contrario del mio."

immagine: Ansa

Come racconta Daniela, sembra che la madre non soltanto al momento dell'abbandono all'orfanotrofio non abbia trascritto il proprio nome sui documenti, ma non abbia nemmeno lasciato pubblici i suoi dati sanitari; trovarla sembra apparentemente impossibile, ma Daniela non si perde d'animo e vuole con tutte le sue forze battere questo mostro che la sta divorando dall'interno. Le parole finali dell'appello pubblico che fa alla madre che non ha mai conosciuto sono particolarmente commoventi: 

"Non le chiedo di sapere chi è, né di conoscerla, se lei non lo desidera. Chiedo solo che accetti di sottoporsi a un prelievo di sangue che potrebbe salvarmi la vita!"

 

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement
x

Per favore Accedi per caricare un video

Registrati tramite Facebook con 2 semplici click!
(Usiamo Facebook solo per velocizzare la registrazione e NON posteremo nulla sulla tua bacheca)

Accedi con Facebook

Ti è piaciuto il Video?

Clicca su "Mi piace" e non perderti i migliori della rete.

×

Già sono fan, grazie