Ogni giorno cammina per 6 Km con il nonno verso la scuola: il giorno del diploma scoppia in lacrime per la gioia

Marta Mastrogiovanni

09 Febbraio 2021

Ogni giorno cammina per 6 Km con il nonno verso la scuola: il giorno del diploma scoppia in lacrime per la gioia
Advertisement

Se si ha la "sfortuna" di nascere in un Paese particolarmente povero o in una famiglia che vive ben al di sotto della soglia di povertà, l'unica arma veramente efficiente per poter cambiare il proprio status è una buona istruzione. Efraín Delgado è un bambino di 11 anni, proveniente da una zona rurale dell'Argentina, che ha finalmente completato le elementari nonostante le evidenti difficoltà nel raggiungere il plesso scolastico. Il ragazzino è affidato alle cure del nonno e, insieme a quest'ultimo, cammina ogni giorno per 6 Km pur di arrivare in tempo per le lezioni a scuola. Efraín non ha mai saltato una lezione e la sua determinazione e i suoi sacrifici sono un esempio per tutti.

Advertisement

Facebook / Hugo Baricheval

Il giovane studente vive in una zona rurale dell'Argentina e più precisamente a Pampa del Indio, un villaggio nella provincia di Chaco, nel nord del Paese. Efraín è stato immortalato in una foto molto emozionante, che ha fatto il giro del mondo: il giovanissimo ha ricevuto il diploma di scuola elementare e non è riuscito a trattenere le lacrime per la gioia. Durante la piccola celebrazione di fine anno, il maestro Hugo Baricheval ha consegnato la pergamena ad Efraín, accompagnato dal nonno, il quale è scoppiato a piangere. Anche il nonno, in un moto di commozione, si è coperto il viso con la mano davanti alla macchina fotografica. 

Anita Artaza

Hugo Baricheval, l'insegnante di Efraín, ha raccontato la storia dietro quella foto così importante: "Raggiungere questo risultato è costato molto a Efraín. Viene da una famiglia molto umile. Sua madre lo ha lasciato alle cure del nonno fin dalla tenera età, insieme alla sorella Celeste. Anche lei che studia in questa scuola ma è più fortunata perché le è stata donata una bicicletta per venire a scuola". Sconfiggere la povertà in questa regione è un'impresa assai ardua e anche Baricheval insiste sulle donazioni: "Servirebbero anche delle donazioni di vestiti, per esempio".

Speriamo che i sacrifici di Efraín possano essere d'esempio a tutti coloro che in quanto a determinazione necessitano di una spinta in più!

Advertisement