Un padre sostiene il figlio autistico nel percorso di studi in Giurisprudenza: oggi sono entrambi laureati - GuardaCheVideo.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Un padre sostiene il figlio autistico…
Mamma entra in classe durante l'ora di matematica per impartire al figlio una lezione sul rispetto Queste 14 immagini epiche catturano l'attimo preciso che precede un piccolo disastro

Un padre sostiene il figlio autistico nel percorso di studi in Giurisprudenza: oggi sono entrambi laureati

09 Gennaio 2021 • di Marta Mastrogiovanni
974
Advertisement

Non è mai troppo tardi per inseguire i propri sogni e, al tempo stesso, crescere un figlio con tutto l'amore di cui si è capaci: Luis Felipe Soares è un uomo di 46 anni che non si è tirato indietro nel momento del bisogno. A suo figlio Lucas è stato diagnosticato l'Asperger, - che nel suo caso si manifesta in una lieve forma di autismo -  una condizione che ha reso il ragazzo sempre soggetto a pregiudizi e forme di bullismo. Quando è arrivata la scelta dell'Università, il padre ha deciso di seguire lo stesso percorso accanto a suo figlio. La madre di Lucas è già laureata, mentre Luis è un tecnico industriale che avrebbe potuto comunque accrescere la sua posizione. I due hanno scelto di fare Giurisprudenza e ora, dopo 5 anni, si sono finalmente laureati insieme.

Il giovane Lucas, nonostante sia sempre stato vittima di pregiudizi e di bullismo durante il suo percorso scolastico, ha espresso ai suoi genitori il desiderio di diventare un avvocato, proprio come sua madre. La preoccupazione più grande, in questi casi, non è tanto sulla scelta della materia di studio, quanto sul percorso universitario in generale, che include l'aspetto della socializzazione. Per chi soffre di Asperger è forse questa la barriera più grande da superare, lo stare con gli altri. Ma ciò non significa che non lo desiderino ardentemente e che non siano in grado di socializzare.

Ad essere più nervoso del solito durante il primo giorno di corsi, forse, è stato proprio il padre, Luis. Lucas, invece, ha messo subito le carte in tavola quando l'insegnante ha chiesto agli studenti di presentarsi uno ad uno: "L'insegnante ha chiamato tutti per presentarsi, così ho detto il mio nome e anche che sono autistico. Avevo deciso di seguire il corso per laurearmi in Giurisprudenza e che contavo sull'aiuto di tutti. L'aiuto è essenziale e non solo per le persone autistiche. Grazie a chi ci aiuta possiamo affrontare ostacoli che ci sembrano grandi e che, poi, diventano infinitamente più piccoli", ha ricordato il giovane ventitreenne. 

Advertisement
immagine: agazeta.com

Lucas non ha avuto problemi con i suoi compagni di corso, anzi, quando sono iniziate le lezioni a distanza ha sentito molto la loro mancanza. A dicembre 2020 entrambi hanno terminato il percorso di studi comune e si sono laureati. Ora, hanno solo bisogno di sostenere l'esame dell'Ordine degli avvocati brasiliano e iniziare nuove avventure.

immagine: agazeta.com

Un padre meraviglioso, che è riuscito a sostenere suo figlio in un percorso importantissimo e che si è arricchito a sua volta di un'esperienza unica.

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement
x

Per favore Accedi per caricare un video

Registrati tramite Facebook con 2 semplici click!
(Usiamo Facebook solo per velocizzare la registrazione e NON posteremo nulla sulla tua bacheca)

Accedi con Facebook

Ti è piaciuto il Video?

Clicca su "Mi piace" e non perderti i migliori della rete.

×

Già sono fan, grazie