Nonna di 95 anni viene minacciata di sfratto per le sue chiacchierate dal balcone con la nipote - GuardaCheVideo.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Nonna di 95 anni viene minacciata di…
15 persone che hanno deciso di sfoggiare un taglio super corto infischiandosene delle opinioni degli altri

Nonna di 95 anni viene minacciata di sfratto per le sue chiacchierate dal balcone con la nipote

06 Gennaio 2021 • di Marta Mastrogiovanni
2.097
Advertisement

L'epidemia di Coronavirus ha sconvolto le nostre abitudini e costumi, obbligandoci a rispettare le diverse norme restrittive affinché i contagi non continuino a propagarsi a macchia d'olio. Mascherine protettive e un ragionevole distanziamento quando si vuole comunicare con qualcuno o, semplicemente, si va a fare la spesa al supermercato, sono quelle poche regole che tutti dovremmo rispettare per la nostra stessa salvaguardia personale. Nel rispetto di queste poche e semplici regole, Klara Kharkats, una nonnina di 95 anni sopravvissuta alla Seconda Guerra Mondiale e, ora, testimone di questa nuova e (in)attesa pandemia, ha continuato a vedere la nipote al di fuori della sua abitazione. La cosa, però, deve aver infastidito i vicini.

via: Metro
immagine: Youtube / CBS LA

Klara Kharkats è una nonna di 95 anni, fuggita dal suo Paese di origine, l'Ucraina, durante la Seconda Guerra Mondiale. Negli ultimi 20 anni ha sempre vissuto nello stesso appartamento a Redondo Beach, in California, dove vorrebbe continuare ad abitare anche negli ultimi anni della sua vita. La nipote di Klara, Rozanna, portava spesso i suoi bambini a trovare la bisnonna, ma con lo scoppio della pandemia di Covid-19 è stata costretta a rivedere quest'abitudine, con l'unico scopo di proteggere la salute dell'anziana donna. Al tempo stesso, però, Rozanna era preoccupata per la salute mentale della donna: Klara, infatti, trascorre la maggior parte del suo tempo da sola, senza la possibilità di vedere o chiacchierare con nessuno.

 

immagine: Youtube / CBS LA

Così, ogni due settimane, Rozanna fa visita a Klara rimanendo sul marciapiede del suo vialetto, in modo da poter scambiare due chiacchiere con la nonnina a distanza, con lei affacciata dal balcone del suo appartamento al piano rialzato. Un piccolo momento di gioia quotidiana per l'anziana donna che attende con ansia queste visite. Per la sua salute mentale sono sicuramente una manna dal cielo.Il "baccano" però provocato dalle loro conversazioni all'aperto sembra aver infastidito qualche vicino, tanto che l'anziana donna ha ricevuto una lettera di avvertimento dal padrone di casa. 

Advertisement
immagine: Youtube / CBS LA

Nella lettera, l'anziana è minacciata di essere sfrattata in caso le visite della nipote continuassero a generare chiasso: "la continua violazione delle regole e dei regolamenti del contratto di locazione comporterà ulteriori azioni che potrebbero includere lo sfratto", si legge a chiare lettere. Un provvedimento severo, che ha subito allertato la nonnina, la quale è spaventata dalla possibilità di perdere la propria casa.

In casi come questo è forse opportuno agire con un minimo di flessibilità e dare priorità alla salute mentale di un'anziana sola in casa. Voi che ne pensate?

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement
x

Per favore Accedi per caricare un video

Registrati tramite Facebook con 2 semplici click!
(Usiamo Facebook solo per velocizzare la registrazione e NON posteremo nulla sulla tua bacheca)

Accedi con Facebook

Ti è piaciuto il Video?

Clicca su "Mi piace" e non perderti i migliori della rete.

×

Già sono fan, grazie