Un bambino ha bisogno di dormire nel letto dei genitori fino ai 3 anni: lo suggerisce un pediatra - GuardaCheVideo.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Un bambino ha bisogno di dormire nel…
Ragazza adotta un cane malato per fargli passare gli ultimi giorni in serenità: lui sembra dirle Zucchine ripiene: la ricetta semplice per preparare questo classico leggero ma gustosissimo

Un bambino ha bisogno di dormire nel letto dei genitori fino ai 3 anni: lo suggerisce un pediatra

30 Maggio 2020 • di Simone Fabriziani
880
Advertisement

Per quanto possa sembrare strano, non è poi così male l'idea di lasciar dormire il vostro bambino nel letto dei genitori fino all'età dei 3 anni. Nonostante molte mamme preferiscano far dormire i bambini nel proprio letto anche prima di questa età per renderli sempre più "indipendenti", è altrettanto vero che condividere lo stesso letto può avere degli effetti benefici sia fisici che psicologici per la madre che per il pargolo. Ecco alcuni di questi vantaggi.

via: Telegraph
immagine: Pexels

Ad affermare la necessità di far dormire il proprio figlio nel letto della mamma fino all'età dei 3 anni è stato Nils Bergman dell'Università di Città del Capo in Sud Africa; Bergman ha affermato che la condivisione dello stesso letto rafforza il legame che esiste tra mamma e figlio, un legame che deve essere solidificato nei primissimi anni di vita del neonato; la vicinanza fisica con il proprio genitore in uno dei momenti della giornata più sensibili e in cui il bambino si sente più vulnerabile crea un senso di protezione assoluta.

Un senso di protezione che da una parte genera fiducia nel rapporto tra madre e figlioletto, dall'altra prepara la strada ad uno slancio istintivo di indipendenza che inizia generalmente a sorgere all'età di 3 anni.

immagine: Pexels

Inoltre, Bergman afferma che i livelli di stress del bambino si allentano quando sente protezione e vicinanza nel momento in cui dorme, favorendo un sonno più regolare, a differenza dei bimbi di 0-3 anni che dormono generalmente nelle culle e quindi senza la vicinanza fisica del genitore.

Tuttavia, alcuni studi sottolineano come sia in alcuni casi esistano dei rischi per i neonati al di sotto o pari ai 4 mesi in questi contesti; dormire nel letto con i propri genitori più significare venire accidentalmente soffocati o schiacciati, per questo è consigliabile per tutti i genitori assicurarsi che il proprio figlio possa dormire con loro in tutta sicurezza mettendo in atto protezioni attorno al letto o attorno all'eventuale culla, se posizionata fisicamente sotto l'occhio di mamma e papà

E quindi, caro genitore, non devi assolutamente temere, tuo figlio non rimarrà nella tua stessa stanza per sempre, al contrario; infatti dormendo accanto a te gli darà quell'indipendenza e quella sicurezza di dormire nella sua stanza quando ciò lo sentirà finalmente naturale, quando la lontananza non sarà più fonte di pianti, stress e "scoppi d'ira", ma sopratutto quando il legame indissolubile tra te e tuo figlio si sarà rafforzato per sempre.

Tags: BambiniFamigliaAmore
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement
x

Per favore Accedi per caricare un video

Registrati tramite Facebook con 2 semplici click!
(Usiamo Facebook solo per velocizzare la registrazione e NON posteremo nulla sulla tua bacheca)

Accedi con Facebook

Ti è piaciuto il Video?

Clicca su "Mi piace" e non perderti i migliori della rete.

×

Già sono fan, grazie