Un bimbo malato di cancro ha passato 3 anni in casa a guardare il mondo da una finestra: ora può finalmente uscire - GuardaCheVideo.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Un bimbo malato di cancro ha passato…
Si traveste da fattorino e ruba 29 kit diagnostici per il Coronavirus da una clinica: ricercato dalla polizia I petali colorati di questa petunia sembrano formare dei cuori perfetti: una pianta semplice, dai fiori meravigliosi

Un bimbo malato di cancro ha passato 3 anni in casa a guardare il mondo da una finestra: ora può finalmente uscire

27 Aprile 2020 • di Marta Mastrogiovanni
3.237
Advertisement

Per il piccolo Quinn Waters la vita è iniziata subito in salita: un tumore al cervello lo ha condannato a trascorrere i primi anni della sua infanzia rinchiuso in casa. La finestra è stato il suo unico sfogo sul mondo esterno per 3 lunghi anni - anni in cui tutta la città è venuta a salutare il piccolo guerriero. Da Batman al cantante dei Dropkick Murphys, bande di motociclisti, squadre di baseball e parate di carnevale: tutti hanno reso omaggio al piccolo Quinn. Finalmente, per lui, ci sono buone notizie.

Per fortuna, la vita è tornata a sorridere al giovanissimo guerriero di Weymouth, vicino Boston (USA): il piccolo ha ricevuto sorprendenti notizie dai medici...notizie che aspettava da 3 lunghi anni. Dopo un trapianto di cellule staminali, le condizioni di Quinn hanno iniziato a migliorare sensibilmente, tanto che i medici si sono detti stupidi dei suoi progressi. Ufficialmente, sembra che dall'ultima radiografia non sia emerso alcun segno della malattia; dopo una simile notizia, Quinn è stato in grado di uscire finalmente di casa e di godersi una giornata all'aperto.

Il primo giorno in cui è potuto uscire, Quinn ha voluto travestirsi dal suo supereroe preferito: Buzz Lightyear di Toy Story!

L'isolamento era iniziato proprio a causa del suo sistema immunitario debole, specialmente dopo il trapianto; i genitori hanno preferito proteggerlo da eventuali malesseri, come banali raffreddori, tenendolo in casa. Ovviamente, si è trattata di una scelta difficile, ma quasi obbligata nelle condizioni di Quinn. La sua famiglia ha sempre aggiornato la pagina Facebook "The Mighty Quinn" per ottenere supporto e aggiornare gli utenti sulle condizioni di salute del piccolo guerriero.

Advertisement

E il supporto non è mancato affatto: tutta la città di Boston conosce il piccolo Quinn e tantissima gente si è presentata alla sua finestra per salutarlo, portargli un regalo o semplicemente regalargli un sorriso.

Noi vogliamo augurare al piccolo Quinn tutta la felicità del mondo!

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement
x

Per favore Accedi per caricare un video

Registrati tramite Facebook con 2 semplici click!
(Usiamo Facebook solo per velocizzare la registrazione e NON posteremo nulla sulla tua bacheca)

Accedi con Facebook

Ti è piaciuto il Video?

Clicca su "Mi piace" e non perderti i migliori della rete.

×

Già sono fan, grazie