Olio di alloro fatto in casa: un concentrato di vitamine e bontà, per insaporire qualsiasi pietanza - GuardaCheVideo.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Olio di alloro fatto in casa: un concentrato…
L'improbabile amicizia tra un gatto randagio e una lince: felini inseparabili allo zoo di San Pietroburgo Questa cagnolina viene finalmente salvata da una donna generosa dopo aver vissuto per anni in strada

Olio di alloro fatto in casa: un concentrato di vitamine e bontà, per insaporire qualsiasi pietanza

30 Gennaio 2020 • di Marta Mastrogiovanni
2.500
Advertisement

L'alloro è una pianta aromatica utilizzata soprattutto in cucina per aromatizzare le pietanze, ma le sue foglie possiedono anche numerose proprietà benefiche per il nostro organismo. Le foglie fresche di alloro sono un'importante fonte di vitamina C, uno dei più potenti antiossidanti naturali in grado di contrastare l'azione dei radicali liberi, oltre ad avere proprietà antisettiche, digestive e anti-virali. L'alloro è anche una buona fonte di acido folico e vitamina A, fondamentale per la salute della vista e della pelle; le vitamine del gruppo B contenute in esso, invece, aiutano a regolare il metabolismo.

Per usufruire dei benefici dell'alloro, potete utilizzare, ad esempio, l'olio di alloro — utile sia in cucina per insaporire i cibi e sia per fare massaggi a gambe o schiena.

Per realizzare l'olio di alloro sarà necessario, innanzitutto, procurarsi delle foglie di questa pianta. Sceglietele con cura, evitando quelle troppo verdi e prediligendo quelle più mature, di colore tendente al marroncino poiché sono quest'ultime a contenere l'olio. Una volta che vi sarete procurati le foglie di alloro, procedete in questo modo: lavatele accuratamente, cercando di eliminare ogni possibile residuo. Evitate di scegliere quelle foglioline arricciate dal colore verde chiaro o giallastro, perché potrebbero essere state prese di mira da un insetto — scartatele subito. 

Dopo averle lavate, asciugatele bene, evitando in questo modo di lasciare umidità nel vostro futuro olio di alloro. Come proporzione, vi consigliamo di utilizzare 4-5 foglie di alloro per 250 ml di olio extravergine di oliva. 

Una volta preparate le foglie, munitevi di un contenitore o barattolo opaco, preferibilmente scuro, in modo tale che la luce non possa oltrepassare. Evitate però i contenitori metallici che potrebbero alterare il sapore dell'olio. State attenti a non esporre il vostro olio a fonti di calore, poiché potrebbe alterarsi o irrancidirsi. Disponete le foglie di alloro sul fondo del barattolo e versate l'olio necessario a ricoprirle del tutto. Lasciate macerare il tutto per 15-20 giorni, avendo cura di agitare il contenuto del barattolo di tanto in tanto. Una volta trascorso questo lasso di tempo, potrete utilizzare il vostro olio sin da subito, per condire carni e insalate.

Tags: CiboUtiliBenessere
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement
x

Per favore Accedi per caricare un video

Registrati tramite Facebook con 2 semplici click!
(Usiamo Facebook solo per velocizzare la registrazione e NON posteremo nulla sulla tua bacheca)

Accedi con Facebook

Ti è piaciuto il Video?

Clicca su "Mi piace" e non perderti i migliori della rete.

×

Già sono fan, grazie