Essere troppo disponibili verso gli altri potrebbe indicare una mancanza di amore verso se stessi - GuardaCheVideo.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Essere troppo disponibili verso gli…
Le immagini emozionanti della cagnolina che riabbraccia la famiglia dopo che un tornado ha distrutto la loro casa Questi cani aiutano ogni giorno i piccoli pazienti di un ospedale pediatrico a superare ansie e paure

Essere troppo disponibili verso gli altri potrebbe indicare una mancanza di amore verso se stessi

21 Gennaio 2020 • di Simone Fabriziani
1.894
Advertisement

Instillata dai nostri genitori, la gentilezza a volte può essere una condizione che costituisce un vero ostacolo alla nostra felicità. E per una buona ragione, questa virtù a volte può essere erroneamente considerata come la necessità di farsi da parte per soddisfare il bisogno di coloro che amiamo. Solo che questa propensione a voler piacere può portare a conseguenze dannose per il nostro sviluppo personale. Peggio ancora: può causare l'effetto opposto e sviluppare meccanismi di difesa tossica per le nostre relazioni interpersonali.

Sfortunatamente essere un buon samaritano non è sempre vantaggioso in un momento in cui a volte consideriamo questo tratto positivo come sentimentalismo necessario. Alcuni possono persino approfittarne, oscurando così i tuoi bisogni e persino la tua integrità mentale. In una società come la nostra, il "no" a volte può essere visto come una manifestazione di egoismo, e questo stereotipo è essenzialmente dovuto alle ingiunzioni dei genitori che infondono l'idea che il rifiuto è un segno di disobbedienza.

Se tendiamo a credere che "prendendo in giro" gi altri possiamo contribuire al nostro sviluppo, l'escalation dell'altruismo può causare l'effetto opposto. Questo meccanismo dannoso alla fine può portare a un'epifania che può portarci ad affrontare i fatti: a volte essere carini non è abbastanza. Questa conclusione può in particolare essere consolidata quando le persone che ci circondano ci abusano emotivamente con richieste incessanti. Per rivendicare la tua individualità e per estensione, rivendicare la tua libertà, prendete l'iniziativa di rifiutare questo "pasto", di smettere di essere sempre al servizio degli altri, di ignorare quella chiamata nel cuore della notte. Questi semplici rifiuti ti permetteranno di stabilire limiti salutari nella tua relazione.

immagine: Pexels

Reclamando questa libertà di base, rafforzi la tua autostima. Quando imparerai a rifiutare, si creerà un fenomeno paradossale: aiuterai gli altri con piacere. Questa gentilezza sarà più autentica perché è consolidata dai tuoi veri desideri; avendo un cuore per aiutare le persone che ti circondano, le tue relazioni si tingono di benevolenza e la tua nuova libertà ti spingerà a voler fare di più. Essere fermi su questa decisione benefica ti conforterà nell'idea che puoi seguire un approccio che ti farà guadagnare valore.

Dire "no" più volte infonde al tuo interlocutore la convinzione che da questo desiderio personale nascano le tue prerogative. Mantenere lo sguardo, avere una postura sicura e non ombreggiare queste tre lettere con un "ma"può aiutarti a farti coraggio nell'appropriamento degli spazi mentali che hai perduto progressivamente nel tempo. Esprimendo i tuoi sentimenti, una persona cara può rendersi conto che ti sta chiedendo troppo. Ne vale della tua saluta mentale.

Tags: PsicologiaAmore
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement
x

Per favore Accedi per caricare un video

Registrati tramite Facebook con 2 semplici click!
(Usiamo Facebook solo per velocizzare la registrazione e NON posteremo nulla sulla tua bacheca)

Accedi con Facebook

Ti è piaciuto il Video?

Clicca su "Mi piace" e non perderti i migliori della rete.

×

Già sono fan, grazie