Parlare con i cari che non ci sono più può aiutare ad elaborare il lutto e a migliorare la salute mentale - GuardaCheVideo.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Parlare con i cari che non ci sono più…
Un uomo scopre di essere presente in una foto scattata alla moglie 11 anni prima di conoscerla Un cucciolo di elefante appena nato ha pianto per 5 ore dopo essere stato abbandonato dalla madre

Parlare con i cari che non ci sono più può aiutare ad elaborare il lutto e a migliorare la salute mentale

31 Dicembre 2019 • di Simone Fabriziani
2.492
Advertisement

Attraversare la perdita di una persona cara non è facile: che sia la mamma, il papà, il fratello o l'amico, dire addio a qualcuno vicino a noi non è affatto una situazione piacevole. Sebbene tutti affrontino il loro dolore in modo diverso, continuare a parlare con il defunto può essere confortante e può aiutare a superare il processo molto più velocemente. Molte persone parlano spesso con qualcuno che non c'è più e che amavano in vita, anche se alcuni potrebbero pensare che sia strano, ma la realtà è che questo funziona come un meccanismo di difesa completamente valido e sano che può aiutare a superare il momento del lutto.

via: Teen Vogue
immagine: x1klima/Flickr

Secondo la dott.ssa Alison Forti , assistente professoressa presso il Dipartimento di consulenza dell'Università della Wake Forest, "Parlare ad alta voce con una persona cara che è deceduta, davanti ad una tomba o a casa, è utile per molte persone che attraversano il dolore", ha commentato a Teen Vogue.

Allo stesso modo, la specialista ha detto: "A volte incoraggio i miei clienti a parlare con una sedia vuota nel tentativo di aiutarli a far fronte al dolore. Molte persone sperimenteranno un senso di incredulità dopo aver perso una persona cara. Incoraggiare le persone a parlare ad alta voce con la persona amata aiuta a risolvere l'incredulità." Addirittura, secondo uno studio condotto su vedove e vedovi anziani in Galles, è stato scoperto che almeno il 13% degli intervistati aveva sentito la voce della persona amata deceduta, il 14% li aveva visti e il 3% aveva percepito di averla toccata. Ma in generale, il 39% ha affermato di aver continuato a sentire la presenza della persona amata, presenze che sono spesso confortanti.

immagine: Pxfuel

D'altra parte, la dottoressa Sherrie Campbell, preferisce chiedere ai suoi clienti di scrivere lettere ai loro cari che non ci sono più lì per esprimere le loro lamentele o pensieri finali, ciò che chiunque vorrebbe aver voluto dire prima della dipartita del loro parente, amico o partner che sia.

Li hai conosciuti in vita, e se pensi che qualcosa sia rimasto incompiuto con una persona cara che ha lasciato questo mondo o anche solo vorresti i parlargli, questo può aiutarti a gestire la perdita e il lutto, stabilizzare la tua salute mentale e tenere vivo il caro estinto nel tuo cuore.

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement
x

Per favore Accedi per caricare un video

Registrati tramite Facebook con 2 semplici click!
(Usiamo Facebook solo per velocizzare la registrazione e NON posteremo nulla sulla tua bacheca)

Accedi con Facebook

Ti è piaciuto il Video?

Clicca su "Mi piace" e non perderti i migliori della rete.

×

Già sono fan, grazie