In questo comune italiano, i camionisti fanno una colletta per pagare la mensa scolastica ai bimbi delle elementari - GuardaCheVideo.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
In questo comune italiano, i camionisti…
Tutta la classe di questo bambino è andata con lui in tribunale per sostenerlo durante l'udienza per l'adozione Attenti, riflessivi ed indecisi: i nati sotto la Bilancia sono tra le persone più selettive che potrete mai conoscere

In questo comune italiano, i camionisti fanno una colletta per pagare la mensa scolastica ai bimbi delle elementari

09 Dicembre 2019 • di Marta Mastrogiovanni
1.260
Advertisement

Una storia a lieto fine per tutti i bambini delle scuole elementari di Villamarzana, un piccolo comune in provincia di Rovigo, e per i loro genitori che, alla fine, vedranno finanziata la tassa per la mensa scolastica. La vicenda era iniziata con le migliori intenzioni del sindaco del paese di pagare la mensa scolastica a tutti i bambini della scuola elementare - un'idea nata con l'intento di non gravare ulteriormente sulle spese che molte famiglie sono costrette ad affrontare. I piani del sindaco, però, sono andati in fumo quando un gruppo di camionisti incivili ha scaricato illegalmente 40 tonnellate di rifiuti speciali nell'area industriale. A questo punto, i soldi destinati a finanziare le mense scolastiche sono dovuti servire per pagare lo smaltimento di quel cumulo di rifiuti. Fortunatamente, la solidarietà di alcune persone non è mancata ad arrivare.

Con 25mila euro da pagare per smaltire il disastro che i camionisti avevano combinato, il sindaco non ha più potuto garantire alle famiglie del suo paese il pagamento della mensa scolastica. Il malcontento inizia a farsi sentire, mentre i giornali titolano "camionisti cattivi che con i rifiuti abusivi tolgono i soldi alla mensa dei bambini"; la notizia comincia a girare a tal punto che diverse ditte di autotrasporti, che  nulla avevano a che vedere con il gruppo di camionisti incivili, si risentono a causa dell'ignobile atto che i loro "colleghi" avevano commesso. Oltre al dispiacere nel vedere tante famiglie deluse, gli autotrasportatori non ci stanno a farsi etichettare "brutti, sporchi e cattivi" e decidono di fare qualcosa per aiutare il sindaco.

La notizia è arrivata alle orecchie di Claudio Villa, presidente di Federtrasporti, che si è subito messo all'opera: 58 di aziende di autotrasporti associate al gruppo Federtrasporti, decidono di fare una colletta per riparare al danno subito dall'amministrazione comunale e dagli alunni della scuola primaria. I soldi sono stati consegnati il 22 novembre 2019: "Ci è dispiaciuto per i bambini e per i loro genitori che magari già confidavano sul taglio della spesa della mensa. Ma soprattutto ci è dispiaciuto che dietro questo gesto incivile ci fossero uomini alla guida di camion."

All'interno dell'autotrasporto ci potranno anche essere alcuni elementi incivili e irresponsabili, ma si tratta di pecore nere che non meritano di essere accomunate alle persone solidali e positive che animano questa categoria.

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement
x

Per favore Accedi per caricare un video

Registrati tramite Facebook con 2 semplici click!
(Usiamo Facebook solo per velocizzare la registrazione e NON posteremo nulla sulla tua bacheca)

Accedi con Facebook

Ti è piaciuto il Video?

Clicca su "Mi piace" e non perderti i migliori della rete.

×

Già sono fan, grazie