Tutto iniziò con un incontro al supermercato: oggi questo anziano signore e la bambina sono migliori amici - GuardaCheVideo.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Tutto iniziò con un incontro al supermercato:…
I baci della mamma alleviano il dolore e guariscono le ferite: la scienza lo ha confermato

Tutto iniziò con un incontro al supermercato: oggi questo anziano signore e la bambina sono migliori amici

21 Novembre 2019 • di Marta Mastrogiovanni
26.882
Advertisement

I bambini sanno sempre come sorprenderci e, a volte, escono delle vere e proprie perle di saggezza dalle loro bocche. Tara Wood è una madre di 40 anni, casalinga e scrittrice. Lei e suo marito, Garrett, sono genitori di sette bellissimi bambini. Di recente Tara ha pubblicato un aneddoto su una delle sue figlie, Norah. La piccola si stava preparando per festeggiare il suo quarto compleanno quando, prima del grande giorno, ha raccontato alla madre il suo debole per le persone anziane. 

"L'avevo appena presa dalla scuola materna quando mi ha detto che c'era una persona anziana che attraversava il parcheggio molto lentamente." ha ricordato Tara, il giorno prima del compleanno della figlia.

La bambina ha continuato a spiegare alla mamma che aveva un debole per le persone anziane:"Adoro le persone anziane perché camminano lentamente come me e hanno la pelle morbida come me. Non hanno ancora molti anni da vivere, quindi voglio dare loro tutto il mio amore prima che se ne vadano." Tara non aveva idea di quanto seriamente la figlia avesse detto quelle cose, ma ne rimase comunque molto colpita.

Il giorno del compleanno della figlia, Tara ha portato Norah al supermercato per comprare qualche torta e, una volta raggiunta la panetteria, è avvenuto un evento alquanto singolare. Senza che la madre se ne accorgesse, Norah si è rivolta ad un signore anziano che si trovava in fila proprio accanto a lei e con tutto l'entusiasmo che solo una bambina di 4 anni può dimostrare, gli ha urlato: "Ciao vecchio! Lo sai che oggi è il mio compleanno?"

Advertisement

La madre, profondamente imbarazzata, non fece neanche in tempo a rimproverare la figlia per aver dato del "vecchio" ad un signore effettivamente molto anziano e dall'aspetto un po' burbero. L'uomo non mostrò alcun turbamento per quelle parole, anzi, il suo aspetto si addolcì immediatamente e iniziò a parlare con Norah: "Ciao signorina! E quanti anni compi?" Chiacchierarono alcuni minuti, poi il signore la salutò augurandole un buon compleanno. 

Nel supermercato, qualche reparto più avanti, Tara e Norah rincontrarono nuovamente il vecchio signore e la madre gli chiese se gentilmente sua figlia poteva farsi una foto con lui. "Mi scusi signore, questa è mia figlia Norah, vorrebbe fare una foto con lei per il suo compleanno". L'espressione dell'uomo passò rapidamente da confuso a felice: "Una foto? Con me?" chiese incredulo. "Sì, per il mio compleanno!" rispose prontamente Norah. E così fecero la foto.

L'uomo disse di chiamarsi Dan e sembrava che lui e Norah si conoscessero da una vita. "Stavamo bloccando il passaggio ad altre persone nel supermercato, ma non ci importava. Stava succedendo qualcosa di molto speciale e lo sentivamo. Norah e il signor Dan non si rendevano conto che stavano parlando come se fossero vecchi amici", ha ricordato Tara. Le due hanno ringraziato il signor Dan, che le ha salutate con le lacrime agli occhi: "Questo è stato il giorno migliore che io abbia mai avuto da molto tempo. Mi hai reso molto felice oggi, signorina Norah". Si abbracciarono di nuovo e se ne andarono ognuno per la sua strada. Norah lo guardò finché non lo perse di vista.

Advertisement

Norah era rimasta molto triste dopo l'incontro, così la mamma pensò di pubblicare la storia sulla sua pagina Facebook, nella speranza di rintracciare il signor Dan. Quella stessa notte, la donna ricevette un messaggio dall'uomo anziano in cui si apprendeva che sua moglie Maria era morta a marzo e lui era molto solo da quando se n'era andata. Inoltre, voleva farle sapere che la figlia lo aveva commosso e che probabilmente non l'avrebbe mai dimenticato. Tara gli chiese il numero di telefono e un paio di giorni dopo lo richiamò.

Ben presto Tara e Norah andarono a far visita al signor Dan che, con grande emozione, si era preparato per quell'incontro. "Gli abbiamo fatto visita nella sua casa molto accogliente ed ordinata. Ci ha mostrato tutti i ricordi di sua moglie. Si era tagliato i capelli, si era rasato e indossava pantaloni e scarpe eleganti. Sembrava dieci anni più giovane. Aveva messo dei fogli di carta e dei colori su un tavolo per quando Norah sarebbe arrivata. Abbiamo trascorso quasi tre ore con lui quel giorno. È stato molto paziente e gentile, e parlava continuamente con mia figlia."

Norah chiede del signor Dan ogni giorno e si prende cura di lui chiedendogli se si sente solo, se ha freddo o se gli fanno male le ossa. Vuole che stia bene e ci tiene molto. Anche il signor Dan pensa sempre a Norah e ammette che quell'incontro gli ha cambiato la vita: "Dopo l'ultima visita, ci disse che da quando sua moglie era morta non aveva dormito nemmeno una notte fino a quando non aveva incontrato mia figlia." ha ricordato Tara ― "Norah mi ha guarito", mi disse. Mi ha lasciato senza parole e con le lacrime agli occhi".

Ora Dan è entrato a far parte della famiglia di Tara e Norah, che gli fanno visita ogni settimana, anche solo per un abbraccio veloce o per portargli un panino. Passeranno il giorno del Ringraziamento insieme, come una vera famiglia.

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement
x

Per favore Accedi per caricare un video

Registrati tramite Facebook con 2 semplici click!
(Usiamo Facebook solo per velocizzare la registrazione e NON posteremo nulla sulla tua bacheca)

Accedi con Facebook

Ti è piaciuto il Video?

Clicca su "Mi piace" e non perderti i migliori della rete.

×

Già sono fan, grazie