Un bimbo di 5 anni si risveglia solo ed impaurito dopo l'operazione: l'infermiera lo abbraccia come fosse suo figlio - GuardaCheVideo.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Un bimbo di 5 anni si risveglia solo…
Imparare ad ignorare le persone cattive fa bene all'anima e ci migliora la vita

Un bimbo di 5 anni si risveglia solo ed impaurito dopo l'operazione: l'infermiera lo abbraccia come fosse suo figlio

24.531
Advertisement

Gli ospedali non sono proprio il luogo più confortevole al mondo e, normalmente, siamo tutti più o meno spaventati dall'idea di trascorrervi del tempo ricoverati. Soprattutto se si tratta di un'operazione chirurgica, con anestesia totale, è normale sentirsi spaventati. Ma se persino gli adulti ne sono terrorizzati, pensate a quanto potrebbe esserlo un bambino. All'UPMC Susquehanna Health in Williamsport, in Pennsylvania (USA), un'infermiera ha mostrato tutta la sua compassione e umanità verso un bambino che si era appena svegliato dopo un'operazione.

When Slade Thompson of Renovo woke up from tonsil surgery, all he wanted was to be snuggled and cared for. Not thinking...

Pubblicato da UPMC Susquehanna su Martedì 7 maggio 2019

Slade Thompson, un bimbo di 5 anni, è stato costretto a subire un intervento chirurgico a causa di un problema dovuto al suo modo di camminare. Layla Thompson, sua madre, ha raccontato di come il piccolo sia stato sottoposto a molto stress durante l'anno, sempre a causa delle frequenti visite mediche in cui i dottori non sono mai riusciti a spiegarsi il perché Slade camminasse sulle punte. Ma oltre a questo intervento, Slade ne ha dovuto subire un altro, di altra natura: tonsille e adenoidi. Una volta svegliatosi dall'anestesia, Slade desiderava soltanto l'affetto della sua mamma, ma ad attenderlo, subito dopo l'operazione, non c'era nessuno. O quasi. 

Si sa che i bambini non reagiscono per niente bene all'anestesia e Slade era davvero disperato quando si è svegliato a due passi dalla sala operatoria. Fortunatamente, c'era Annie Hager in quel momento a prendersi cura di lui: l'infermiera ha rassicurato il piccolo, dicendogli che la mamma non poteva stare lì con lui in quel momento, ma che l'avrebbe rivista a breve.

Per tutta risposta Slade ha chiesto ad Annie di essere abbracciato ― voleva ricevere un po' di conforto. L'infermiera ha accettato senza esitare e quando la mamma del piccolo è arrivata, non ha potuto fare a meno di riprendere quel momento. Vedere come l'infermiera si stava prendendo cura di suo figlio ha reso Layla molto felice e fortunata: "Alla fine vuoi solo che qualcuno tratti tuo figlio nel modo in cui tu stesso li tratteresti".

L'infermiera, non avrebbe nemmeno dovuto essere di turno in quel momento, in quanto si trattava del suo giorno libero ma, visto che l'ospedale si trovava a corto di personale, Annie è stata richiamata in servizio. Con grande fortuna del piccolo Slade che ora considera "Miss Annie" la sua migliore amica!

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement
x

Per favore Accedi per caricare un video

Registrati tramite Facebook con 2 semplici click!
(Usiamo Facebook solo per velocizzare la registrazione e NON posteremo nulla sulla tua bacheca)

Accedi con Facebook

Ti è piaciuto il Video?

Clicca su "Mi piace" e non perderti i migliori della rete.

×

Già sono fan, grazie