La polizia arresta un pastore dello Zimbabwe: vendeva biglietti per il Paradiso a 500 dollari l'uno - GuardaCheVideo.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
La polizia arresta un pastore dello…
Quando il sonno prende il sopravvento: 20 cani che si sono addormentati nelle posizioni più strane La leggenda di Clizia e di Apollo, un mito greco che vi farà amare ancora di più i girasoli

La polizia arresta un pastore dello Zimbabwe: vendeva biglietti per il Paradiso a 500 dollari l'uno

2.360
Advertisement

"Gesù Cristo mi è apparso e mi ha dato i biglietti per il paradiso". Così il pastore Tito Wats e sua moglie avrebbero giustificato la loro singolare attività. 

Quella di cui stiamo per parlarvi è una storia che sembra quasi uscire da un racconto umoristico o di fantasia, anche se si tratta di un fatto del tutto reale. A volte, le persone possono arrivare ad approfittarsi del prossimo in una maniera davvero troppo eccessiva per essere considerata attendibile. Nonostante questo, il pastore in questione ci ha provato lo stesso: vediamo cosa ha fatto.

via: Vaaju.com

Quando le autorità locali hanno scoperto la redditizia attività di Tito Wats e di sua moglie Amanda hanno avuto non pochi problemi. La polizia ha infatti accusato il religioso dello Zimbabwe di aver venduto, per ben 500 dollari ciascuno, dei biglietti per la salvezza eterna, che avrebbero assicurato agli acquirenti il raggiungimento del paradiso.

La promessa era semplice: con l'assicurazione che questi speciali ticket fossero stati donati a Wats direttamente da Gesù, il pastore africano li ha venduti a moltissime persone che, alla fine della loro esistenza terrena, desiderassero un posto nell'Eden senza dover affrontare alcun tipo di giudizio.

Nel delirante racconto che Wats ha fatto alla polizia, il pastore, oltre a spiegare che i salvifici biglietti fossero fatti d'oro puro - quando è chiaramente visibile che non è così - ha anche parlato di alieni e viaggi nello spazio. Ha poi sostenuto che stava subendo una vera persecuzione, dato che con la vendita dei ticket stava portando avanti un compito divino...

immagine: Facebook

Incredibilmente, dopo l'arresto del religioso e la scoperta del suo business, non sono mancate le proteste da parte di molti suoi fedeli, che hanno chiesto alla autorità di rilasciarlo per potergli consentire di continuare a vendere i suoi costosi ticket.

Se consideriamo che, in Zimbabwe, il salario medio è di 2 dollari al giorno, non è difficile comprendere la grande portata della truffa di Wats!

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement
x

Per favore Accedi per caricare un video

Registrati tramite Facebook con 2 semplici click!
(Usiamo Facebook solo per velocizzare la registrazione e NON posteremo nulla sulla tua bacheca)

Accedi con Facebook

Ti è piaciuto il Video?

Clicca su "Mi piace" e non perderti i migliori della rete.

×

Già sono fan, grazie