Un gattino blu viene trovato in una scatola, ma la verità è ancora più triste di quella che i medici si aspettavano - GuardaCheVideo.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Un gattino blu viene trovato in una…
Se ti si avvicina un cane guida senza padrone, non accarezzarlo: ecco cosa devi fare SUBITO Dopo la perdita di sua moglie, quest'uomo ha piantato 6.000 alberi: ecco il sorprendente risultato 17 anni dopo

Un gattino blu viene trovato in una scatola, ma la verità è ancora più triste di quella che i medici si aspettavano

505
Advertisement

Questo piccolo gattino di nemmeno due mesi è stato ritrovato in una scatola di cartone in condizioni a dir poco devastanti. Non riusciamo davvero ad immaginare come possano essere state le prime settimane di vita di questo povero micetto, ma di sicuro non se la deve essere passata un granché bene a giudicare dal suo corpo pieno di ferite. Una volta trovato, il piccolo è stato portato in un rifugio per animali a San José, in California, dove per fortuna ha ricevuto le cure mediche dei veterinari.

via: CNN

La prima cosa ad attirare l'attenzione dei medici è stato il colorito del pelo dell'animale: un blu tendente al viola. Qualcuno aveva forse trovato divertente dipingere un cucciolo di pochi giorni, solo ed abbandonato, per gioco. Purtroppo, però, essere ricoperto di vernice non è stata la cosa più spaventosa che il gattino ha subito. I medici, infatti, hanno notato subito che il suo corpicino era ricoperto di abrasioni e ferite profonde, attribuibili solo ad un prolungato periodo di maltrattamenti da parte di un altro animale.

L'ipotesi più accreditata è che il piccolo gatto, rinominato dai veterinari Smurf, sia stato dato in pasto ai cani addestrati al combattimento, che lo hanno letteralmente masticato come fosse un giocattolo. Purtroppo si tratta di una pratica poco nota ma tuttora utilizzata nel business illegale dei combattimenti tra cani.

Advertisement

La veterinaria Monica Rudiger ha deciso, allora, di prendersi cura del piccolo animale rimuovendo innanzitutto quel ridicolo pelo bluastro e poi cercando qualcuno disposto ad accogliere il micetto nella propria casa.

Le offerte di adozione non si sono fatte attendere — Smurf ha fatto breccia nel cuore di tante persone — ma essendo ridotto davvero molto male, dovrà aspettare qualche tempo prima di potersi unire ad una nuova famiglia.

A giudicare dai suoi occhioni tristi ed impauriti, il trauma subito è ancora forte e dovrà passare ancora del tempo prima che Smurf possa dirsi definitivamente guarito.

Tags: AnimaliGattiStorie
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement
19 Ottobre 2013
18.162
x

Per favore Accedi per caricare un video

Registrati tramite Facebook con 2 semplici click!
(Usiamo Facebook solo per velocizzare la registrazione e NON posteremo nulla sulla tua bacheca)

Accedi con Facebook

Ti è piaciuto il Video?

Clicca su "Mi piace" e non perderti i migliori della rete.

×

Già sono fan, grazie