La Vitamina D riduce fino al 50% il rischio di contrarre l'influenza stagionale - GuardaCheVideo.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
La Vitamina D riduce fino al 50% il…
Cornetti alla crema: richiamato un lotto Bauli dal Ministero della Salute per rischio salmonella I vigili del fuoco elencano 4 errori molto comuni che sono alla base di un incendio

La Vitamina D riduce fino al 50% il rischio di contrarre l'influenza stagionale

3.061
Advertisement

Ci stiamo avvicinando al periodo stagionale temuto da tutti quanti, quel momento in cui iniziano a spuntare le prime epidemie influenzali che guarda caso coincidono con il calo delle temperature e la diminuzione delle ore di sole. Ogni anno l'influenza non lascia scampo e colpisce in maniera indiscriminata tutti quanti. Da diversi anni esiste però un rimedio supportato da numerose ricerche scientifiche che potrebbe prevenire del 50% i casi di influenza, una terapia preventiva di cui però quasi nessuno è a conoscenza...

immagine: Pexels

Probabilmente non tutti sanno che la Vitamina D permette di combattere le epidemie influenzali stagionali. Nel corso degli anni sono stati fatti diversi studi sulle potenzialità di questa sostanza che inizia a essere carente nel nostro corpo soprattutto nei mesi invernali. Questo elemento è naturalmente prodotto all'interno del corpo quando siamo a contatto con la luce solare per questo motivo secondo gli esperti, i picchi  influenzali coincidono proprio con il periodo che va da dicembre a marzo. Le ricerche sono riuscite a dimostrare che in alcuni casi la somministrazione prolungata di questa vitamina potrebbe diminuire il rischio di contagio influenzale del 50%. 

Al contrario dei vaccini anti influenzali e dei farmaci anti virali, la Vitamina D è molto economica e non ha nessun tipo di effetto collaterale. Attiva il sistema immunitario di una persona  che inizia a produrre proteine in grado di contrastare i virus ed è in grado di stimolare la produzione di globuli bianchi che proteggono le vie respiratorie dalle infezioni. Non è un caso infatti che in molti paesi venga usata per la cura e la prevenzione di molte patologie, la "Vitamina del sole" è infatti in grado di prevenire le fratture ossee, riduce i rischi di cancro, malattie cardiache e diabete oltre che infezioni batteriche e virali.

immagine: Josh McGinn/Flickr

Diversi studi giapponesi hanno dimostrato l'efficacia del trattamento preventivo a base di Vitamina D nei bambini riducendone i casi di contagio. La percentuale di successo legata a questa sostanza è superiore sia ai vaccini che ai farmaci anti virali che al contrario non potrebbero essere somministrati come forma preventiva su larga scala visti i costi e la tossicità dei prodotti. Per questo motivo molti medici consigliano di aumentarne i dosaggi prendendo degli integratori di Vitamina D nei periodi invernali.

Advertisement
immagine: pxhere

Purtroppo la quantità di questa sostanza presente negli alimenti è veramente irrisoria e il dosaggio giornaliero raccomandato per un adulto è di molto superiore a quello che di solito è consigliato dalle organizzazioni sanitarie. Alimentare il dosaggio significa anche prevenire il contagio da altre malattie stagionali come la polmonite e la meningite. Il rimedio esiste e la scienza sembra supportare questa tesi, per quale motivo allora non si sente mai parlare di questa terapia preventiva? 

NB: Se volete provare questa terapia preventiva ricordatevi di consultare il vostro medico di fiducia per avere tutte le informazioni sui dosaggi e sugli effetti che potrebbe avere sul vostro corpo.

Tags: ScienzaSalute
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement
x

Per favore Accedi per caricare un video

Registrati tramite Facebook con 2 semplici click!
(Usiamo Facebook solo per velocizzare la registrazione e NON posteremo nulla sulla tua bacheca)

Accedi con Facebook

Ti è piaciuto il Video?

Clicca su "Mi piace" e non perderti i migliori della rete.

×

Già sono fan, grazie