La parabola del contadino: la storia cinese che tutti dovremmo leggere prima che qualcosa di brutto accada - GuardaCheVideo.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
La parabola del contadino: la storia…
14 cani nati dall'incrocio di 2 razze, che sono la cosa più dolce che vedrete oggi Mamma e papà litigano per l'ennesima volta: la bimba di 6 anni li

La parabola del contadino: la storia cinese che tutti dovremmo leggere prima che qualcosa di brutto accada

15.763
Advertisement

Purtroppo, le disgrazie possono capitare durante il percorso di vita. Ma non si può mai sapere che quella disgrazia non si trasformi in qualcosa di positivo, addirittura di fortunato. Ogni evento, positivo o negativo che sia, provoca delle conseguenze che non sempre sono altrettanto buone o cattive.

Questa parabola cinese ci insegna come bisogna sempre aspettare che siano gli eventi della vita a stabilire se si tratti di una disgrazia o di una fortuna, e di non anticipare il verdetto anche quando tutto sembra crollarci addosso. 

immagine: pixabay.com

Un giorno il figlio di un contadino si fece scappare dal recinto l'unico cavallo che possedevano. Quando i vicini lo vennero a sapere si recarono in casa del vecchio per mostrargli solidarietà: "È proprio una disgrazia, come farete adesso senza una bestia che vi aiuti nei lavori!", "È proprio una sfortuna!". Il contadino, senza battere ciglio rispondeva sempre: "Può darsi che sia una sfortuna."

Il giorno successivo, il cavallo fuggito tornò nel recinto insieme ad altri sette cavalli che lo seguirono nella foresta. Il contadino divenne così l'uomo più ricco del villaggio, e tutti gli abitanti accorsero da lui per complimentarsi: "Ma che fortuna hai avuto, è un miracolo!". Il contadino rispondeva ogni volta: "Può darsi."

immagine: pixabay.com

Il giorno seguente, il figlio si ruppe una gamba mentre cercava di domare uno dei cavalli selvaggi. L'inverno era alle porte e il contadino non ce l'avrebbe fatta da solo ad occuparsi dei campi. I vicini andarono a trovare il giovane allettato, consolando il padre con parole di dispiacere: "È una cosa terribile questa che ti è successa!". Il contadino rispose: "Forse."

L'indomani arrivò al villaggio l'esercito per reclutare giovani in salute da far combattere una guerra impossibile da vincere: il figlio del contadino non venne preso perché costretto al letto con la gamba rotta. Tutti i vicini tornarono alla casa del vecchio: "Che fortuna hai avuto! I nostri figli sono tutti partiti per la guerra, mentre il tuo no!". Di nuovo, il contadino non disse altro che "Forse".

Advertisement

Questa storia ci insegna una morale che molto spesso dimentichiamo quando ci capita qualcosa di spiacevole.

immagine: pixabay.com

Ogni evento, per quanto brutto sia, non si può mai dire che non si riveli essere positivo. Saranno solo gli eventi della vita a chiarirci le idee sulla natura di quella che al momento appare solo una disgrazia. 

Molte volte è capitato che un episodio sfavorevole si sia trasformato in qualcosa di positivo. Sta a noi a non sprofondare nella negatività del momento, ma a lasciare uno spiraglio di speranza che le cose possano evolversi in maniera del tutto diversa. 

L'atteggiamento più giusto che si può adottare quando accade qualcosa di brutto è quello di aspettare, senza trarre conclusioni affrettate. Le conseguenze delle situazioni sono imprevedibili e possono sorprenderci. Questo non vuol dire non piangere o non soffrire, ma questa visione della vita permette di affrontare il dolore in maniera più sopportabile. 

Conoscevi già questa parabola? Falla conoscere a chi ha bisogno di cambiare atteggiamento davanti agli eventi della vita!

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement
x

Per favore Accedi per caricare un video

Registrati tramite Facebook con 2 semplici click!
(Usiamo Facebook solo per velocizzare la registrazione e NON posteremo nulla sulla tua bacheca)

Accedi con Facebook

Ti è piaciuto il Video?

Clicca su "Mi piace" e non perderti i migliori della rete.

×

Già sono fan, grazie