Eroe "improvvisato": ragazzino di 13 anni usa una fionda per salvare sua sorella dalle grinfie del rapitore

Marco Bonavolontà image
di Marco Bonavolontà

16 Maggio 2023

Eroe "improvvisato": ragazzino di 13 anni usa una fionda per salvare sua sorella dalle grinfie del rapitore
Advertisement

Tenere a bada i propri figli è equiparabile ad un lavoro e viste le responsabilità che questo comporta è facile capirne il motivo. Purtroppo gli occhi non bastano mai e bisogna sempre essere vigili, soprattutto quando si parla di tenere d'occhio bambini piccoli.

Ne sa qualcosa la famiglia protagonista di questa storia che ha sfiorato un evento tragico, sventato solo grazie alla freddezza e alla prontezza di riflessi dimostrata dal loro giovanissimo figlio: ha letteralmente salvato sua sorella di soli 8 anni.

via 9and10news

Advertisement
Wallpaperflare - Not the actual photo

Wallpaperflare - Not the actual photo

È accaduto tutto molto in fretta: pochi minuti e tutto era finito. Nel comune di Alpena, Michigan, una bambina di appena 8 anni stava giocando nel giardinetto di casa sua, cercando dei funghi, e tutto procedeva tranquillamente. O così sembrava.

Un uomo è improvvisamente uscito dal bosco poco distante quella proprietà e si è avventato sulla piccola: le ha "tappato" la bocca con una mano e ha incominciato a trascinarla con la forza verso la boscaglia. La giovanissima ha provato a divincolarsi in tutte le maniere a lei possibili, ma senza ottenere nessun risultato degno di nota...

Ma tutto ciò non è passato inosservato agli occhi di suo fratello, 13 anni, che ha capito subito l'allarmante situazione che gli si palesava d'innanzi e ha deciso, prontamente, di intervenire dando fondo a tutto il suo coraggio.

Advertisement
Pxfuel - Not the actual photo

Pxfuel - Not the actual photo

Il ragazzo si trovava all'interno dell'edificio mentre si svolgeva quell'orrendo fatto e si è immediatamente lanciato fuori dall'abitazione per andare in soccorso della sorellina in pericolo. Ma non prima di aver afferrato la sua fidata fionda.

Così ha caricato, con qualche oggetto non ben definito, quell'arma giocattolo in suo possesso e ha "fatto fuoco" sull'aggressore che minacciava l'incolumità della bimba. L'ha colpito in pieno volto e l'individuo ha allentato la presa sulla fanciulla che è riuscita quindi, divincolandosi, a sottrarsi dalle sue grinfie. Un altro colpo ancora. Stavolta in pieno petto e l'uomo ha rinunciato al suo losco intento fuggendo nella natura selvaggia dolorante.

Grazie a suo fratello la piccola è salva, ma comprensibilmente sconvolta, come la sua famiglia tutta del resto. Inoltre la polizia è riuscita ad acciuffare la persona che aveva tentato quel crimine: si tratta di un ragazzo di 17 anni, identificato anche per merito dei segni lasciati dai colpi della fionda, riferisce il tenente John Grimshaw.

Il 13enne è diventato un piccolo grande eroe grazie alle sue gesta: quando si tratta di difendere i propri cari siamo disposti a dare il meglio di noi stessi, a volte, superando persino le nostre stesse aspettative. Ben fatto ragazzo!

Advertisement