Clienti trovano capelli nel cibo e il capo incolpa sempre lei: "Li ho tinti di blu, non possono essere più i miei"

Marta Mastrogiovanni

14 Dicembre 2022

Clienti trovano capelli nel cibo e il capo incolpa sempre lei:
Advertisement

Le ingiustizie sul lavoro possono capitare in qualsiasi campo e per qualsiasi motivo, tra datori e dipendenti, sebbene il lavoro subordinato sia tutelato dalla legge. Sono tanti i casi in cui i dipendenti di un'azienda o di un ristorante si lamentano a causa delle condizioni precarie in cui sono costretti a prestare servizio, ma l'ingiustizia che stiamo per raccontarvi sembra essere motivata esclusivamente dall'antipatia di un datore di lavoro nei confronti di una sua dipendente. Quest'ultima, naturalmente, non è restata a guardare e ha agito di proposito per smascherare il suo capo. Ma vediamo nel dettaglio cosa è successo.

via Reddit

Advertisement

Pexels / Not the actual photo

La giovane ha raccontato sul forum di Reddit la sua storia, suscitando i commenti positivi degli utenti. La ragazza ha scritto di lavorare per un negozio che prepara e vende panini, dove tutte le altre dipendenti, oltre a lei, sono donne di origine indiana con lunghi capelli neri. Si tratta di un dettaglio importante, perché sarà proprio su questo aspetto che il suo datore di lavoro farà leva e si smaschererà da solo. La protagonista di questa storia, invece, è l'unica nel negozio ad avere i capelli più corti, di una lunghezza media e, soprattutto, castani. Nonostante questa evidenza, ogni qual volta che un cliente si lamentava di aver trovato un "lungo capello nero" nel suo panino, il responsabile del negozio incolpava la giovane.

"Ogni volta che un cliente si lamentava di un lungo capello nero nel cibo, il mio capo mi incolpava immediatamente senza alcuna esitazione o indagine, nonostante fossi l'unica persona a portare i capelli raccolti e con la retina" ha scritto la giovane su Reddit.

Pexels / Not the actual photo

Stanca di esser presa di mira per qualcosa che evidentemente non la riguardava, la giovane ha deciso di tingersi i capelli di blu. In questo modo, avrebbe fugato ogni dubbio sulla sua presunta responsabilità: "Così un giorno mi sono tinta i capelli di blu con l'unico scopo di non essere incolpata per i capelli neri nel cibo. Indovinate...è successo. E quanto si è irritato e infastidito il mio capo quando ho detto che non potevano essere i miei capelli perché i miei sono blu...è stato molto divertente" ha commentato la ragazza.

Che dire, una bella "vendetta" sul posto di lavoro, con cui la giovane ha smascherato una volta per tutte il suo capo!

Advertisement