x
"Affitta" il marito per £40 l'ora a…
Mamma fa la spesa con soli £5 e spiega cosa ha comprato: la sua è una vera Criticata per aver

"Affitta" il marito per £40 l'ora a chiunque abbia bisogno di lavoretti domestici: è boom di richieste

02 Novembre 2022 • di Marta Mastrogiovanni
2.968
Advertisement

Si sa che in casa c'è sempre qualche lavoretto da fare, non è vero? Che sia aggiustare una presa o montare un pensile, la verità è che non tutti sono in grado di fare certe cose efficientemente. Da sempre i lavori manuali sono stati una prerogativa maschile e, sebbene oggi non sia più così, una donna ha avuto un'idea geniale per "sfruttare" le abilità da tuttofare di suo marito. In un'epoca in cui il lavoro bisogna inventarselo, questa coppia ha messo in piedi il business ideale: "Affitto mio marito per lavoretti saltuari". L'idea è venuta alla moglie dell'uomo, che ha voluto sfruttare l'ironia per fare pubblicità alla loro nascente attività. Nessuno dei due immaginava che le cose potessero andare così bene!


Any ideas what it’s going to be?

Pubblicato da Rent my handy husband su Venerdì 14 ottobre 2022

Laura Young, 38enne di Milton Keynes, ha avuto un'idea bizzarra ma vincente per guadagnare qualche soldo in più: "affittare" suo marito per £40 all'ora, o per £250 per un'intera giornata di lavoro. Il marito James è sempre stato molto bravo nei lavoretti manuali di casa e Laura ha pensato di poter offrire a tutti coloro che non sono in grado di montare delle tende, dei mobili, tagliare il prato o qualsiasi altro compito del genere, l'aiuto di suo marito. Inizialmente, nessuno dei due credeva che l'idea potesse davvero funzionare, ma lo stesso James è rimasto piacevolmente stupito di aver ottenuto il suo primo lavoro nel giro di un solo giorno. Ad oggi, la coppia è talmente oberata di lavoro che ha dovuto rinunciare ad alcuni clienti e a ridurre il proprio orario settimanale. 

The team!! Discount available to: Over 65’s Disabled Carer’s Universal credit *proof of eligibility required* www.rentmyhandyhusband.co.uk

Pubblicato da Rent my handy husband su Giovedì 30 giugno 2022

Essendo James molto bravo nel bricolage e nei lavoretti che includono decorazione a mano, posatura di tappeti e piastrellatura, Laura ha deciso di pubblicizzare le sue abilità su Facebook e sul canale Nextdoor, un social creato appositamente affinché le persone di uno stesso quartiere possano entrare in contatto tra loro e offrirsi reciproca assistenza. James, naturalmente, si occupa di portare a termini i lavoretti, mentre la moglie Laura gestisce gli appuntamenti e i canali social. Per il periodo natalizio hanno deciso di offrire un servizio aggiuntivo: installazione di luci da esterno e da interno. Gli appuntamenti con i clienti sono talmente tanti che James si è dovuto licenziare dal suo vecchio lavoro e ora è un tuttofare full-time, dal lunedì al venerdì, dalle 9:00 alle 17:00, mentre Laura si è dovuta reinventare mamma casalinga, per potersi prendere cura dei loro 3 figli, due dei quali affetti da autismo.

Advertisement

Anche a James è stato diagnosticato l'autismo 4 anni prima di iniziare questa attività e probabilmente anche suo nonno, ingegnere nucleare, aveva qualche disturbo dello spettro dell'autismo. Laura ha confermato che il marito riesce a concentrarsi molto bene sui progetti che richiedono costruire e una buona dose di manualità: "È davvero bravo a costruire cose e non si preoccupa mai delle istruzioni. Quindi ho pensato che sarebbe stata un'attività che avrebbe potuto fare". Poi ha aggiunto: "Ha una mente molto metodica e può pensare fuori dagli schemi. Vede le cose in modo diverso"

La coppia riceve richieste di lavoro persino da altre città: "Abbiamo avuto richieste anche fino a Manchester. Abbiamo detto loro che poteva essere più pratico trovare qualcuno più vicino a loro, a causa dei costi extra, ma ovviamente l'avremmo fatto!"

Inoltre, la coppia offre anche sconti a coloro che lavorano nel servizio sanitario nazionale, agli over 65, ai disabili, ai badanti e le persone che vivono con il sussidio: "Sappiamo cosa vuol dire essere genitori di bambini con bisogni speciali e sappiamo cosa vuol dire lottare per avere i soldi e dover risparmiare". Un'iniziativa lodevole, non pensate?

Tags: CuriosiStorie
Advertisement
Advertisement
Advertisement
x

Per favore Accedi per caricare un video

Registrati tramite Facebook con 2 semplici click!
(Usiamo Facebook solo per velocizzare la registrazione e NON posteremo nulla sulla tua bacheca)

Accedi con Facebook

Ti è piaciuto il Video?

Clicca su "Mi piace" e non perderti i migliori della rete.

×

Già sono fan, grazie