x
Deceduto per 20 minuti, sostiene di…
Autista alle prime armi scrive un messaggio agli automobilisti:

Deceduto per 20 minuti, sostiene di aver visto l'aldilà: "Alberi alti e distese di fiori, ma non era il mio momento"

03 Settembre 2022 • di Marta Mastrogiovanni
55.057
Advertisement

Credete nell'aldilà o nel fatto che ci sia vita dopo la morte? Si tratta di pensieri e convinzioni molto personali, difficilmente verificabili visto che nessuno può davvero testimoniare sull'esistenza o meno del Paradiso o di un "luogo" in cui ci si ritrova dopo la fine dei nostri giorni. C'è chi ci crede e chi, semplicemente, non ci crede. Scott Drummond rientra sicuramente nella prima categoria di persone, dato che ne è stato lui stesso testimone in giovane età. Sembra assurdo, ma Scott è rimasto ferito a seguito di un incidente sciistico all'età di 28 anni e, in sala operatoria, è tragicamente passato a miglior vita...per venti minuti! Non è certo il primo a cui succede una cosa del genere, ma non tutti, a differenza sua, dicono di aver visto qualcosa di speciale una volta "tornati".


immagine: Youtube screenshot

Oggi Scott Drummond ha più di sessant'anni e condivide la sua esperienza per infondere speranza a chi, evidentemente, non sembra più riuscire a trovarne. Scott ebbe un brutto incidente sciistico da giovane e, una volta in ospedale, ebbe una vera e propria "esperienza ai confini della morte". Per un errore dell'infermiera, il cuore di Scott si fermò e, come ricorda lui stesso, fu dichiarato deceduto per circa una ventina di minuti. Dopodiché, il suo cuore ha ripreso a battere e la sua vita è continuata, seppur con una maggiore consapevolezza delle cose. Durante quei 20 minuti, infatti, Scott ha avuto delle visioni che non lo hanno lasciato indifferente.

Scott ha raccontato di aver sentito una strana sensazione al braccio e che, all'improvviso, si è ritrovato a fluttuare sopra il suo corpo disteso sul tavolo operatorio. Accanto a lui avvertiva una presenza di cui non riusciva ad afferrare le sembianze; la "persona" senza volto doveva essere, secondo Scott, Dio stesso che lo chiamava a sé. Non è un caso che la presenza misteriosa lo abbia portato in un grandissimo campo, una distesa di fiori e alberi alti: "Lo ricordo vividamente, sapevo di non potermi guardare indietro" ha commentato Scott a proposito di quell'esperienza. Fusti di alberi altissimi con le foglie in cima, una distesa di fiori che gli arrivavano alla vita e la presenza di Dio che improvvisamente scompare. Anche in sua assenza, però, tutto era tranquillo e anche Scott non si sentiva in ansia durante questa specie di esperienza onirica.

Subito dopo, Scott ricorda una voce - e un braccio provenire dalle nuvole - che gli ricordava una cosa importante: "Non è ancora il tuo momento. Hai ancora molte cose da fare". Dopodiché Scott è tornato presente sul tavolo operatorio, destando sicuramente tanto stupore persino tra i medici. Da quel momento in poi, Scott Drummond ha dichiarato di sapere per certo di "dover fare di meglio con la sua vita".

Sotto il video della sua testimonianza, si leggono diversi commenti di utenti che sostengono di aver provato un'esperienza molto simile da quella descritta dal sessantenne. Che vi crediate o meno, l'emozione nel leggere certe parole è grande.

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement
x

Per favore Accedi per caricare un video

Registrati tramite Facebook con 2 semplici click!
(Usiamo Facebook solo per velocizzare la registrazione e NON posteremo nulla sulla tua bacheca)

Accedi con Facebook

Ti è piaciuto il Video?

Clicca su "Mi piace" e non perderti i migliori della rete.

×

Già sono fan, grazie