Cliente scortese invia una lettera di scuse alla cameriera e una mancia di 100$

Isabella Ripoli

15 Aprile 2022

Cliente scortese invia una lettera di scuse alla cameriera e una mancia di 100$
Advertisement

Le giornate no capitano a tutti. Ognuno può avere alti e bassi e non tutti i giorni vanno nel modo che ci si aspetta. Qualunque sia il motivo, se una persona è nervosa, diventa anche più suscettibile e incline a prendersela facilmente. Questo può capitare per cose importanti, ancora di più quando si tratta di sciocchezze. Purtroppo, se la goccia che fa traboccare il vaso viene versata in pubblico, potrebbe esserci un mal capitato che si sorbirà un brutto sfogo.

Per fortuna, in alcuni casi, passato il momento d'ira, le persone si rendono conto di aver commesso un errore e cercano di rimediare. Lo sa perfettamente una cameriera di York. Vi raccontiamo la sua esperienza. 

via cbsnews

Advertisement

Tammy Ramsey, lavora come cameriera in un ristorante dell'Union Bluff Hotel di York, nel Maine. In un'intervista la donna ha raccontato di aver ricevuto una lettera da parte di un cliente. In un fine settimana qualunque, durante il quale il ristorante era molto affollato, purtroppo si è verificato un brutto episodio di cui è stata protagonista.

Un cliente agitato si è rivolto in modo scortese a lei e a un suo collega. L'uomo, secondo quanto ricorda Tammy, si era arrabbiato per aver atteso oltre un'ora e mezza per sedersi. Dopo aver apostrofato male sia lei che l'altro cameriere, era poi andato via senza più trascorrere la serata lì. 

Nel corso dell'intervista, però, Tammy ha detto di essere rimasta piacevolmente stupita quando, pochi giorni dopo, ha ricevuto una lettera. La missiva conteneva parole di profondo dispiacere e di scuse sincere per il comportamento assunto durante quella serata. Era proprio il cliente scortese a scriverle per cercare di porre rimedio alla cattiva figura fatta con lei. Nella lettera si legge: "Di solito non mi comporto così, soprattutto con persone che lavorano e che lo fanno bene. Avrei voluto non essere nei panni della persona maleducata, ma è successo e mi dispiace". 

Pixabay - Not the actual photo

Nella busta c'erano anche 100$. Oltre alle parole di scuse, il cliente ha inviato una mancia per far capire ancora di più quanto fosse dispiaciuto e mortificato per il comportamento assunto. 

La cameriera, dal canto suo, ha accettato le scuse e ha dichiarato: "Mi ha fatto venire la pelle d'oca. Tutti possono avere una brutta giornata, ma credo che il mondo sia pieno di persone gentili e simpatiche. Anche a me sarà capitato di commettere errori nei confronti di altre persone, magari non mi sono resa conto di averlo fatto e non ho nemmeno chiesto scusa. Questo cliente invece ha riconosciuto lo sbaglio e mi ha addirittura scritto una lettera. Anche solo per questo dev'essere apprezzato". 

Tammy si è poi rivolta alle persone in generale chiedendo un po' di pazienza e comprensione nei confronti dei lavoratori come lei. "Facciamo il possibile per lavorare bene e accontentare tutti. - ha dichiarato - In cambio chiediamo solo un po' di comprensione. Siamo in un periodo difficile, il personale è ridotto e siamo sempre in corsa, ma vogliamo che tutti i clienti siamo felici. Per questo motivo - ha concluso - Sii paziente, sii gentile, sii comprensivo e Sorridi". 

Advertisement

Pxhere - Not the actual photo

Tutti noi, prima o poi, ci troviamo nei panni di clienti. Che sia in un negozio, in un ristornate o in qualunque altro luogo ricordiamo sempre che i lavoratori sono persone. Davanti a noi abbiamo essere umani che stanno lavorando e che, siamo certi di questo, faranno sempre il possibile per darci un servizio adeguato alle nostre necessità. Per questo motivo, cerchiamo di mantenere la calma e di non sfogare su di loro malesseri personali. In caso contrario, seguiamo l'esempio di questo cliente e scusiamoci. 

Advertisement