Quest'uomo "divise" una montagna per amore: scavò nella roccia per 22 anni, creando una strada per il suo villaggio

Marta Mastrogiovanni

02 Luglio 2021

Quest'uomo
Advertisement

Quante volte abbiamo sentito il detto "volere è potere"? Spesso, tendiamo a non fidarci delle nostre capacità e finiamo per demoralizzarci piuttosto in fretta; in India, però, c'è stato un uomo che ha dimostrato come nulla sia veramente impossibile da ottenere. Dashrath Manjhi è oggi soprannominato come "l'uomo della montagna" poiché in passato, nonostante fosse soltanto un umile lavoratore senza soldi, intraprese una sfida da molti giudicata come "già persa in partenza": dividere una montagna a mani nude, con il solo aiuto di un martello e di uno scalpello. Dashrath Manjhi iniziò quest'opera titanica principalmente per amore di sua moglie, la quale si ferì proprio attraversando quella montagna ed infine morì perché non riuscì a raggiungere in tempo l'ospedale, situato dall'altro lato. Manjhi, con la sua forza di volontà e la sua forte motivazione, offrì al suo villaggio una strada diretta verso i servizi principali e lo fece da solo, nel ricordo di sua moglie.

via Youtube / Milaap

Advertisement

Youtube / Milaap

Dashrath Manjhi ha impiegato 22 anni della sua vita per completare la strada che attraversa la montagna, ma alla fine ce l'ha fatta. Gahlaur, il villaggio dove Dashrath ha sempre vissuto con la sua adorata moglie, Falguni, è un luogo remoto e molto arretrato, dove gli abitanti erano costretti ad attraversare un passaggio stretto e infido, attraverso un'enorme montagna, per soddisfare le necessità più semplici della loro quotidianità (si pensi, ad esempio, raggiungere l'ospedale). La tragedia personale di Dashrath Manjhi, però, cambiò in positivo la qualità della vita del suo villaggio.

Un giorno, Falguni decise di portare il pranzo a suo marito Dashrath che lavorava nei campi; per raggiungerlo, la donna incinta doveva attraversare la montagna. Durante il tragitto, il piede di Falguni scivolò e la donna fu vittima di una terribile caduta. Dashrath non vedeva la moglie arrivare con il pranzo e quando alcuni abitanti del villaggio gli riferirono che la donna era caduta, l'uomo andò nel panico.

atlasobscura.com

Dashrath Manjhi prese in braccio la moglie insanguinata, attraversò la montagna fino a raggiungere l'ospedale, ma oramai per la donna era troppo tardi. Falguni morì in ospedale, ma riuscì a dare alla luce una bambina. Da quel momento in poi, Dashrath Manjhi, il quale amava sua moglie più di ogni altra cosa, iniziò a coltivare la sua "vendetta". L'uomo vendette alcuni miseri averi, tra cui alcune capre, per acquistare un martello e uno scalpello. Armato di questi semplici attrezzi da lavoro, Dashrath cominciò a scavare un percorso all'interno della montagna. Non avrebbe permesso a quella montagna di provocare altri incidenti, non voleva che qualcun altro morisse come sua moglie. Tutti gli abitanti del villaggio credettero che l'uomo fosse ormai impazzito proprio a causa della perdita della moglie e nessuno gli dava credito. Eppure, Dashrath ce l'ha fatta: in 22 anni riuscì a completare una strada che collegasse il suo villaggio all'altra parte della montagna, offrendo agli altri abitanti del villaggio una libertà di movimento che lui e sua moglie non avevano mai avuto.

Advertisement

Youtube / Milaap

Grazie alla sua opera, Dashrath ha accorciato il percorso a piedi da 55 Km a 15 Km! Oggi viene celebrato e ricordato come un grande uomo che, per amore della sua donna, compì questa grande azione. Dashrath si è spento nell'agosto del 2007, ma la sua eredità ha ancora un peso e un valore in tutto il mondo.

Advertisement