Un atleta trasporta sulle sue spalle una donna disabile in cima al Monte Olimpo, esaudendo il sogno della ragazza - GuardaCheVideo.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Un atleta trasporta sulle sue spalle…
Una donna crea dei fori nella staccionata così i suoi cani possono guardare fuori: le immagini sono uno spasso Una donna ringrazia l'uomo che l'ha salvata da un molestatore in metro leggendo solo i segnali del suo corpo

Un atleta trasporta sulle sue spalle una donna disabile in cima al Monte Olimpo, esaudendo il sogno della ragazza

09 Ottobre 2020 • di Simone Fabriziani
2.026
Advertisement

Ricordate l'antichissimo mito greco di Atlante che portava sulle sue spalle tutto il peso concreto del globo terrestre a suo tempo conosciuto? Ebbene, a quanto pare molto del coraggio e della grandissima forza di spirito degli antichi dei della tradizione greca è ancora vivo e scorre nelle vene di persone dal cuore grande. Come ad esempio Marios Giannakou, un atleta di esperienza che non ci ha pensato due volte a trasportare sulle sue spalle una ragazza disabile di 22 anni con un sogno da realizzare.

Da corridore per passione, Marios aveva già affrontato la ripida salita al Monte Olimpo (tra le vette più alte della Grecia) ben 50 volte, ma non ha potuto fare a meno di ascendere nuovamente al mitologico monte sede degli dei quando ha conosciuto Eleftheria Tosiou, una studentessa di biologia di 22 anni che ha sempre sognato di salire in cima alla montagna "sacra".

Marios ha affermato: " "Per me, tutte le gare internazionali, le medaglie e le distinzioni finora, significano poco rispetto a questo obiettivo."

Così, accompagnato da una squadra di otto membri e con la ragazza saldamente imbrigliata ad uno zaino modificato appositamente dietro la schiena, Marios ha compiuto una nuova, titanica impresa: salire fino alla cima Mytikas con un avventuriero in più.  Quando il team ha raggiunto i 2.400 metri, si è fermato per riposare, poi, dopo essersi accampati per la notte, ha ripreso a salire alle 6 del mattino seguente.

Tre ore dopo, alle ore 9.02 del mattino, dopo aver impiegato più di 10 ore a salire la sommità del Monte Olimpo, la coppia inusuale ha raggiunto la vetta di 2.918 metri!

Advertisement

Inutile aggiungere che Marios e Eleftheria erano particolarmente raggianti per aver compiuto questa impresa: "Non c'è niente di più reale del realizzare un sogno."

Insomma, non c'è bisogno di aprire un libro di fiabe di antiche leggende greche per trovare degli eroi senza macchia capaci di compiere delle gesta di cuore!

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement
x

Per favore Accedi per caricare un video

Registrati tramite Facebook con 2 semplici click!
(Usiamo Facebook solo per velocizzare la registrazione e NON posteremo nulla sulla tua bacheca)

Accedi con Facebook

Ti è piaciuto il Video?

Clicca su "Mi piace" e non perderti i migliori della rete.

×

Già sono fan, grazie