Vecchie lire: le 6 monete rare e più ricercate che possono valere fino a 15.000 euro - GuardaCheVideo.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Vecchie lire: le 6 monete rare e più…
Dopo un turno di 13 ore torna a casa e chiede alla moglie se le serve una mano a sbrigare le faccende Questa dolcissima bimba prega assieme ai genitori prima di iniziare a mangiare: il video della scena conquista tutti

Vecchie lire: le 6 monete rare e più ricercate che possono valere fino a 15.000 euro

17 Agosto 2020 • di Davide Bert
130.529
Advertisement

Hanno accompagnato la quotidianità e i sogni degli italiani per ben 141 anni, dall'unità nazionale nel 1861 fino all'avvento dell'Euro nel 2002. Si tratta delle mitiche lire, dette anche "il vecchio conio".

Dall'inizio del nuovo millennio ha lentamente smesso di occupare le tasche e i desideri del popolo tricolore. Quasi tutti ne hanno conservato alcuni pezzi in carta o in metallo per ricordo, e senza saperlo, forse, ora sono in possesso di un vero tesoro. Ecco quali sono i pezzi più rari da tenere d'occhio.

Moneta da 10 lire del 1947

immagine: ebay.it

Qualcuno se le ricorderà per averle utilizzate negli ascensori dei palazzi più antichi. Alcuni esemplari però riportano il disegno del ramoscello d’ulivo anziché della spiga. Ebbene, ciò le rende piuttosto rare e preziose, fino a toccare i 4000 euro di valore.

Moneta da 2 lire del 1947

immagine: ebay.it

Raffigura un bracciante agricolo e una spiga di grano e può valore fino a 1800 euro. Quando si tratta di prezzo numismatico è proprio il caso di dire che “le dimensioni non contano”.

Advertisement

Moneta a 5 lire del 1956

immagine: valoremonete.net

La particolarità di questo pezzo sta sia nell'effige, vale a dire l’immagine di un delfino, che nella tiratura. Quell'anno, infatti, vennero coniati “solo” 400.000 esemplari. Ciò si traduce in un valore economico di 2000 euro.

Moneta del 1947 con “l’arancia”

immagine: ebay.it

Su una faccia di questo esemplare è visibile una testa di donna decorata da spighe. Sull'altra ci sono rami e frutti di una pianta d’arancio. Proprio questo dettaglio ne fa salire il valore fino a 1500 euro.

Moneta da 5 lire del 1946

Quell'anno fu il primo in cui venne messo in circolazione questo specifico taglio di conio. Sulle due facce si riconoscono rispettivamente una donna con una fiaccola e un grappolo d’uva. In qualità di primissimi pezzi possono valere fino a 1200 euro.

Advertisement

Moneta d’argento da 500 lire del 1957

immagine: moneterare.net

Rispetto a quelle elencate fino ad ora, questa moneta rappresenta una piccola fortuna. A differenza degli esemplari tradizionali in metallo, caratteristici per i due cerchi di colore diverso, questi sono interamente in argento. Altro dettaglio distintivo è l’effige delle tre Caravelle e nei piccoli errori di conio. Il disegno delle vele e l'orientamento delle imbarcazioni sono così particolari che ne possono far salire il prezzo fino a 15000 euro.

Ci sono anche altri pezzi di grande valore per i collezionisti, ma questo breve elenco è già un buon inizio. Non resta che divertirsi a cercare in casa, come archeologi in cerca di oggetti antichi. Magari, proprio in quel vecchio portamonete dimenticato in un cassetto, c’è abbastanza per comprare una macchina nuova o pagarsi un viaggetto da qualche parte.

 

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement
x

Per favore Accedi per caricare un video

Registrati tramite Facebook con 2 semplici click!
(Usiamo Facebook solo per velocizzare la registrazione e NON posteremo nulla sulla tua bacheca)

Accedi con Facebook

Ti è piaciuto il Video?

Clicca su "Mi piace" e non perderti i migliori della rete.

×

Già sono fan, grazie