Ha un tumore al cervello, ma decide di sposarsi e di avere una figlia: ora può ancora abbracciare la sua famiglia - GuardaCheVideo.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Ha un tumore al cervello, ma decide…
La commessa del bar di questa scuola incoraggia gli alunni scrivendo dei messaggi positivi sulle banane della mensa Un milionario spende tutti i soldi per matrimonio della figlia per costruire appartamenti a 200 senzatetto

Ha un tumore al cervello, ma decide di sposarsi e di avere una figlia: ora può ancora abbracciare la sua famiglia

12 Giugno 2020 • di Marta Mastrogiovanni
1.647
Advertisement

Quando i medici gli hanno diagnosticato un cancro al cervello, Osmond Nicholas, un giovane poliziotto di 26 anni, ha sentito il peso del mondo crollargli addosso. Probabilmente deve aver pensato: "Ok, sono giovane, sicuramente potranno farmi la miglior chemio e radioterapia in circolazione. Mi curo e guarisco". Ma i medici non gli hanno lasciato molte speranze, affermando che il suo non era "quel tipo di tumore"; la malattia di Osmond è terminale e anche se dovesse momentaneamente farcela, prima o poi quel cancro tornerà. Con il peso nel cuore, Osmond si è chiesto cosa fare: sposare la sua fidanzata e avere un figlio? Quanto sarebbe stato giusto nei loro confronti, sapendo che prima o poi sarebbe morto? Per fortuna, però, Osmond ha seguito il suo cuore e oggi può dire di aver fatto la scelta migliore.

immagine: Instagram

La diagnosi dei medici arrivò nel 2017: glioblastoma multiforme a IV stadio. Gli avevano dato dai 12 ai 18 mesi e, anche in quel caso, Osmond non capì immediatamente la gravità della sua malattia. In ogni caso, i medici hanno cercato di essere il più chiari possibili sulle probabilità di sopravvivenza del giovane poliziotto. Osmond, dal canto suo, si stava impegnando per sposare la sua fidanzata Trinity Daniel, nonostante non fosse certo del grande passo, proprio a causa della sua malattia.

immagine: Instagram 

Osmond ha deciso che il cancro non gli avrebbe impedito di vivere i suoi "ultimi giorni" di vita senza entusiasmo o felicità, quindi si è sposato ed è diventato papà di una bellissima bimba di nome Riyah, nata a novembre 2018. Indossa una specie di copertura per la testa come terapia, da tenere sempre 23 ore al giorno, e riceve regolarmente trasfusioni di sangue, oltre a farsi monitorare il tumore al cervello con frequenza. 

Advertisement
immagine: Instagram

Diventare padre è stata la cosa migliore per Osmond: dopo qualche tempo ha lasciato il suo lavoro di poliziotto per dedicarsi a sua figlia. Il giovane ha pensato di dedicare tutto il poco tempo che, presumibilmente, gli è rimasto per dedicarsi alla figlia. Un giorno potrebbe non avere un padre e quindi è giusto che lui sia qui per lei in questo momento. Nelle sue condizioni Osmond potrebbe andarsene da un momento all'altro, quindi ha deciso di vivere ogni giorno al massimo.

immagine: Instagram

Se avesse deciso di non avere una figlia o di sposarsi, andando contro i suoi piani di una vita e quelli della moglie, probabilmente avrebbe permesso al cancro di vincere questa battaglia all'ultimo sangue. Osmond, invece, è ancora in piedi, felice di poter abbracciare la sua famiglia ancora una volta.

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement
x

Per favore Accedi per caricare un video

Registrati tramite Facebook con 2 semplici click!
(Usiamo Facebook solo per velocizzare la registrazione e NON posteremo nulla sulla tua bacheca)

Accedi con Facebook

Ti è piaciuto il Video?

Clicca su "Mi piace" e non perderti i migliori della rete.

×

Già sono fan, grazie