I vicini chiedono a una mamma di non far giocare il figlio in cortile: "ride troppo e infastidisce i cani" - GuardaCheVideo.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
I vicini chiedono a una mamma di non…
Un ragazzo passa tutto il weekend a lavorare duramente per regalare al cane adottato un giardino perfetto Camminare aiuta a sciogliere le articolazioni, prevenire malattie cardiovascolari e favorisce felicità e motivazione

I vicini chiedono a una mamma di non far giocare il figlio in cortile: "ride troppo e infastidisce i cani"

27 Maggio 2020 • di Lorenzo Mattia Nespoli
1.491
Advertisement

Tutti prima o poi, nella vita, abbiamo avuto a che fare con vicini di casa irritanti o poco educati. Si tratta di situazioni che, specie per chi vive in zone molto popolate, riescono davvero a rovinare la quiete che si merita almeno quando ci si trova tra le mura domestiche. Certo: le buone maniere, il rispetto e il buon senso devono sempre prevalere, ma alcune persone si spingono davvero oltre dei limiti che le rendono a dir poco pignole ed esagerate.

Non ci sono altre parole per definire la persona - rimasta anonima - che ha pensato bene di spedire a una mamma una lettera in cui la invitava a limitare il più possibile le uscite del figlio piccolo in cortile per via delle sue risate, ritenute troppo forti e "fastidiose", così tanto da infastidire... i suoi cani e il suo uccellino.

Il messaggio in questione è stato più volte condiviso sul web, suscitando l'indignazione di numerosissimi utenti in giro per il mondo. 

«Ti sei trasferita in questo quartiere un anno fa e volevo darti il tempo di correggere da sola questo problema, ma sembra che tu sia troppo sconsiderata per farlo». Non male come inizio, per una lettera che, nelle sue parole successive, va solo peggiorando. «Ogni giorno, quando il tempo è buono - continua il messaggio - hai fatto correre, giocare e ridere il tuo bambino nel giardino, e questo disturba molto i miei due cani e l'uccellino che ho in casa, vicino alla finestra».

Se non credete ai vostri occhi, sappiate che non siete i soli, perché questa lettera dimostra alla perfezione quanto a volte le persone possano arrivare a essere intolleranti e indisponenti. Secondo l'anonimo autore, la mamma in questione avrebbe "osato" far giocare suo figlio nel cortile di casa, un affronto ritenuto inaccettabile.

immagine: Pxhere

«Potresti chiedergli di abbassare la voce, oppure potresti limitare le sue uscite a 15-20 minuti al giorno, per far stare fuori i miei cani senza che lui corra in giro - propone la lettera, per poi concludersi in bellezza - Se questo atteggiamento continuerà, chiamerò la polizia!»

Sebbene rimanga poco chiara la provenienza del messaggio, di sicuro il fatto che qualcuno sia in grado di scrivere queste parole, rivolte in particolare alle attività che ogni bambino, nel mondo, svolge per sua natura, la dice lunga sull'egoismo e la scarsità di accettazione, atteggiamenti che purtroppo, ovunque, a volte prendono il sopravvento. Fa sorridere, ma fa anche riflettere che si possano affermare certe cose, quando sarebbe opportuno pensare a ciò che, nella vita, è veramente importante.

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement
x

Per favore Accedi per caricare un video

Registrati tramite Facebook con 2 semplici click!
(Usiamo Facebook solo per velocizzare la registrazione e NON posteremo nulla sulla tua bacheca)

Accedi con Facebook

Ti è piaciuto il Video?

Clicca su "Mi piace" e non perderti i migliori della rete.

×

Già sono fan, grazie