Spaventato dai fuochi artificiali, un cane guida ha abbandonato la sua padrona non vedente - GuardaCheVideo.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Spaventato dai fuochi artificiali, un…
Questa donna ha creato un ospizio per cani a casa sua: li accompagna con affetto fino alla fine dei loro giorni 11 tra i più bei tatuaggi madre-figlia che mostrano quanto sia speciale il loro rapporto

Spaventato dai fuochi artificiali, un cane guida ha abbandonato la sua padrona non vedente

08 Novembre 2019 • di Simone Fabriziani
2.306
Advertisement

Ellen Watson lavora alla Camera dei Comuni a Londra, è una dipendente inglese affetta da disabilità, e per questo ogni giorno si reca al suo posto di lavoro accompagnata dal suo fedele cane guida di nome Skippy. Il 4 novembre 2019, il giorno prima della festività britannica della Bonfire Night, alcuni fuochi d'artificio improvvisi sono stati fatti scoppiare nel cielo della capitale inglese, trovando completamente impreparati la padrona e il povero cane impaurito.

via: LBC News

L'evento improvviso è accaduto il 4 novembre 2019 alle ore 17.00 circa, quando lo scoppio improvviso dei fuochi d'artificio ha lasciato impietrito il cane Skipp che non voleva assolutamente muoversi e che ha lasciato la padrona disabile riversa in terra, nell'attesa che qualcun altro oltre al suo fedele cane guida la rimettesse in piedi.

A causa dei fuochi artificiali della sera in occasione della festività inglese del 5 novembre e per tutta la settimana Ellen Watson ha dovuto ristabilire nuovamente i suoi orari di lavoro, uscendo dalla Camera dei Comuni prima delle 17.00 e in ogni caso prima dell'inizio dei festeggiamenti.

Ellen è tuttavia rimasta sconvolta dall'atteggiamento improvviso di Skipp, un cane guida esemplare ed affettuoso, rimasto letteralmente impietrito dalla paura a causa dei fortissimi rumori e scoppi dei fuochi artificiali generati dai razzi della festività. Ora, Ellen chiede regolamentazioni più severe nei confronti dell'uso e consumo di questi petardi, sottolineando come non mettono a repentaglio la vita e l'incolumità soltanto dei poveri amici a quattro zampe, ma talvolta anche dei loro padroni umani...

Advertisement
immagine: Pixabay

Adesso Ellen tornerà a casa nella prima settimana di novembre con il suo fedele Skipp verso le 15.00 del pomeriggio, evitando il rumore (quello piuttosto inevitabile) accendendo la televisione o alzando a tutto volume la musica; solo così potrà provare a calmare il cane Skipp e distrarlo dai forti rumori che potrebbero nuovamente pietrificarlo dalla paura.

Una storia spiacevole che getta nuovamente luce sui pericoli che i fuochi d'artificio, di uso pubblico o privato, possono causare ai nostri amici a quattro zampe. Padroni, proteggiamo i nostri animali domestici da questi rumori estremamente forti!

Tags: AnimaliCaniStorie
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement
x

Per favore Accedi per caricare un video

Registrati tramite Facebook con 2 semplici click!
(Usiamo Facebook solo per velocizzare la registrazione e NON posteremo nulla sulla tua bacheca)

Accedi con Facebook

Ti è piaciuto il Video?

Clicca su "Mi piace" e non perderti i migliori della rete.

×

Già sono fan, grazie