Ecco cosa puoi fare durante l'estate per alleviare la fastidiosa ritenzione idrica - GuardaCheVideo.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Ecco cosa puoi fare durante l'estate…
11 domande che ti devi porre per migliorare la tua vita Lega il muso del suo cane con del nastro isolante: il giudice gli infligge una condanna esemplare

Ecco cosa puoi fare durante l'estate per alleviare la fastidiosa ritenzione idrica

3.711
Advertisement

La ritenzione idrica è un disturbo molto diffuso, che colpisce soprattutto le donne, e che durante l'estate si manifesta di solito con maggiori fastidi, poiché il caldo provoca vasodilatazione e il ristagno dei liquidi. Non tutti, quindi, riescono a vivere il periodo più caldo dell'anno con gioia e serenità, in cui afferrare il costume da bagno e andare a fare un tuffo in mare o a prendere il sole al lago. La ritenzione idrica, infatti, può causare molti fastidi alle gambe, che si appesantiscono, ma anche alle braccia; alcune persone soffrono a causa della formazione di edemi, proprio per colpa del gran caldo. Vediamo quali strategie possiamo attuare per alleviare questo annoso problema.

L'edema è un accumulo di liquidi nei tessuti circostanti dell'organismo: è qui che l'acqua si raccoglie, rendendo visibile un certo gonfiore sul nostro corpo. Le cause di questi gonfiori sono molto individuali ― le donne  sono solitamente colpite da ritenzione durante i cambiamenti ormonali, la gravidanza, la menopausa o le mestruazioni. L'uso prolungato di alcuni farmaci, come ad esempio gli antidepressivi o antiinfiammatori, può favorire una maggiore ritenzione idrica. Un altro fattore molto comune che favorisce la ritenzione idrica, è l'alta assunzione di sale

Ma cosa possiamo fare al riguardo?

Pediluvi e impacchi rinfrescanti. Se noti un certo gonfiore alle gambe o alle caviglie, cerca di stenderle immediatamente verso l'alto, in modo che il liquido possa fuoriuscire dai tessuti più facilmente. Per ridurre il gonfiore, puoi ricorrere a pediluvi e impacchi con acqua fredda: il freddo aiuterà l'edema a sgonfiarsi.

Potassio. Assumere del potassio aiuta a regolare il bilancio idrico nel corpo, ma il "lavoro" di questo importantissimo minerale viene spesso inibito dall'uso di sostanze alcoliche e cibi molto salati. È dunque molto importante ricorrere a cibi più salutari e integrare l'apporto di potassio nel nostro organismo tramite, ad esempio, banane, patate e avocado.

Bere molta acqua. Bere tanta acqua aiuta molto ad alleviare la ritenzione idrica proprio perché il nostro corpo reagisce spesso alla mancanza di acqua con lo stoccaggio, causando gonfiori. Un apporto di liquidi soddisfacente, ogni giorno, aiuterà a ridurre il problema.

Semi di lino o coriandolo. I semi di coriandolo favoriscono la circolazione sanguigna e aiutano ad eliminare le tossine dal corpo. Per questo, potete far bollire 1 cucchiaio di semi in poca acqua e bere l'infuso, due volte al giorno, dopo aver setacciato il coriandolo. Allo stesso modo potete utilizzare i semi di lino.

Si tratta solo di semplici consigli che potrebbero aiutarti ad alleviare i sintomi della ritenzione idrica e farti passare un'estate più spensierata, ma consigliamo sempre di consultare il proprio medico prima di prendere l'iniziativa da soli.

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement
x

Per favore Accedi per caricare un video

Registrati tramite Facebook con 2 semplici click!
(Usiamo Facebook solo per velocizzare la registrazione e NON posteremo nulla sulla tua bacheca)

Accedi con Facebook

Ti è piaciuto il Video?

Clicca su "Mi piace" e non perderti i migliori della rete.

×

Già sono fan, grazie