Una coppia dà alla luce due gemelline con sindrome di Down: la loro esperienza dimostra che l'amore supera ogni difficoltà - GuardaCheVideo.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Una coppia dà alla luce due gemelline…
Ecco la stupenda riflessione che chiunque abbia un cane nella sua vita dovrebbe leggere La moglie sta perdendo la vista, così il marito impara a truccarla perché si senta sempre bella

Una coppia dà alla luce due gemelline con sindrome di Down: la loro esperienza dimostra che l'amore supera ogni difficoltà

1.589
Advertisement

Quando un "mi dispiace" arriva dalle labbra di un medico non c'è nulla di buono da aspettarsi. Se poi arriva dopo un parto, il significato di quelle parole può essere tremendo.

È quello che hanno vissuto Jodi e Matt quando il dottore che aveva assistito al parto delle loro due gemelline li portò in una stanza isolata dell'ospedale. È iniziata così la loro storia che meritava un incipit decisamente diverso da un "Mi dispiace"...

Il motivo per cui il dottore disse loro quel "Mi dispiace" era per comunicare che le due gemelline, nate premature, avevano la sindrome di Down.

Jodi e Matt rimasero pietrificati, pensando che la situazione fosse ben più grave e che non fosse tutto lì, viste le parole usate dal dottore. Avevano già un altro figlio e non vedevano l'ora di allargare la famiglia; non si aspettavano di vivere una situazione rarissima, come due gemelli accomunati dalla sindrome di Down. 

Jodi e Matt non avevano la minima esperienza in tema: potevano affidarsi solo alle parole del medico, che comunque non erano per nulla rassicuranti o di conforto. Vennero a sapere inoltre che una gemellina era sorda a un orecchio, mentre l'altra aveva il soffio al cuore. 

Da una gioia inebriante si ritrovarono di colpo a fare i conti con la dura realtà, che comunque era destinata a rivelarsi molto meno cruda di come l'aveva presentata il dottore.

Advertisement

Jodi e Matt si fecero forza e si promisero che avrebbero cresciuto le bambine come qualsiasi altro figlio, che insieme avrebbero superato ogni difficoltà. Senza ascoltare più nessuno, si gettarono nell'esperienza di crescere due bambine Down.

Fu grazie al loro coraggio che scoprirono una vita molto simile alla normalità, fatta di sorrisi, di scherzi e di attimi di felicità pura: Abigail e Isobel, le due gemelline, iniziarono a camminare, a parlare e ad andare a scuola come tutti gli altri bambini. La famiglia era felice e spensierata, affatto turbata dalla malattia delle piccole.

Il futuro di Jodi e Matt era completamente diverso da quello che il medico aveva prospettato per loro: oggi, a distanza di 6 anni comprendono che ciò che fece loro più male in quel momento; non fu la notizia in sé per sé, ma il modo in cui il dottore l'aveva comunicata, come se fosse la più grande disgrazia che possa capitare a due genitori. 

La loro colpa è stata all'epoca di non essere stati abbastanza informati e di essersi lasciati influenzare proprio da quel medico, ma il loro grande merito è stato il coraggio di seguire alla fine la strada che sentivano più giusta.

"Non so perché il dottore ha usato quelle parole. Non avremmo cambiato Abigal e Isobel per nulla al mondo, Ci fanno ridere e divertire", dice oggi la mamma. 

A distanza di 6 anni, queste due bellissime bambine hanno dimostrato quanto fosse sbagliata l'idea del medico e di tutti quelli che ancora considerano le persone con la sindrome di Down uno sbaglio.

Tags: BambiniStorie
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement
x

Per favore Accedi per caricare un video

Registrati tramite Facebook con 2 semplici click!
(Usiamo Facebook solo per velocizzare la registrazione e NON posteremo nulla sulla tua bacheca)

Accedi con Facebook

Ti è piaciuto il Video?

Clicca su "Mi piace" e non perderti i migliori della rete.

×

Già sono fan, grazie